PD e PDL, l'Abbraccio Mortale. Mentre il Grillo guarda. 


Sono giorni che mi chiedo il motivo per cui, nonostante l'impasse per la costituzione di un nuovo governo, il parlamento non abbia già seriamente iniziato a lavorare, a cominciare dall'insediamento almeno di alcune commissioni.
Ovviamente, stante la situazione, alcuni problemi procedurali continuerebbero a sussistere, dal momento che non è per nulla chiaro cosa si deva intendere come maggioranza e cosa come opposizione.
Ma questi comunque sono solo argomentazioni di carattere procedurale, risolvibili in gran parte in sede di presidenza delle Camere.
Posso anche capire che ci sarebbero alcune difficoltà per l'insediamento delle presidenze di alcune tali commissioni.
Ma da qui a dire, come ancora affermato dal Presidente del Senato, Grasso, che è cosa impossibile procedere, bhe, la cosa è davvero poco sostenibile.
Non riuscivo proprio a spiegarmi motivo di tale ostracismo.
Poi ho avuto un'illuminazione.
Ci si ricorda delle affermazioni fatte dai Capogruppo alla Camera ed al Senato del Movimento 5 Stelle?
"Non appena saranno insediate le commissioni opportune, si procederà per deliberare sulla questione dell'ineleggibilità di Silvio Berlusconi".
E qui i miei sospetti si sono fatti ancora più forti.
A questi si sono sommate le affermazioni di esponenti del PD di prendere in seria considerazione la questione di un governo con Berlusconi.
E da qui a breve, Bersani incontrerà Berlusconi.
Che io sia troppo sospettoso?
Il fatto è che mi vengono in mente alcune considerazioni.
Nonostante la questione dell'ineleggibilità sia sempre stata presente e qualche volta presa pure in considerazioni sin da quando Berlusconi è entrato in politica, a causa degli enormi conflitti di interesse chiaramente manifesti e definiti in una legge del 1957, la cosa non ha mai preso una svolta seria.
Neppure quando la sinistra è stata al governo.
E neppure la sinistra ha fatto nulla, sempre nei periodi in cui ha governato, per l'adozione di una nuova legge sul conflitto d'interesse.
Mi viene in mente una frase attribuita ad Andreotti.
"Pensar male è peccato! Ma spesso ci si azzecca!!!"

Commenti

Aggiungi commento
Commento non disponibile per questa notizia.