Suum numen extinctum est in nocte sine stellas. 
Lo port˛ nella brace ardente il nero giorno,
mentre i quattro rei sovrani dell'apocalisse
annunziavano frementi la sua morte
con lo sbattere stridente dei cavalli alati.

Uno solo con la spada fiammeggiante
tagli˛ l'unico fil supersiste e lo costrinse nel nero mar
come predisser i tre fratelli corvi sul ramo
e la morte oscura che serban in cuor.

E il fiume roteante per la gioconda via
trascina con se i flutti e le anime al vento,
come foglie di un autunno, ormai povero di mieter vite umane.
E pure i quattro, si ferman timorosi davanti al sol.

F¨ ben lungi assai lontano dall'appassir la vita,
ma pur lo stesso il rapace l'arrest˛ volando.
Le acque fluttuaron nelle tenebre oscure,
mentre il nume appassiva alla candida sera.

[ Leggi notizia ] ( 2639 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 1110 )

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Altre notizie> Ultima>>