LENR: Sgombriamo il campo dalle Polemiche. 


Le LENR (Low Energy Nuclear Reactions - Reazioni Nucleari a Bassa Energia), altrimenti definite nel gergo comune "Fusione Fredda", non devono essere più considerate come teorie appartenenti al "tutto da dimostrare", od ancora peggio "Pseudoscienza".
A sdoganare definitivamente questo ambito di ricerca scientifica, ha contribuito decisamente un documento, della Commissione Europea per la Ricerca e l'Innovazione, quindi un atto Pubblico ed Ufficiale della Comunità Europea, dal titolo:
"Forward Looking Workshop on Materials for Emerging Energy Technologies."
(Seminario su uno sguardo sui lavori dei materiali per le tecnologie energetiche emergenti).
In particolare a pag. 23 nella sezione:
"3.4 Low Energy Nuclear Reactions in Condensed Matter."
(Reazioni Nucleari a Bassa Energia nella Materia Condensata.)
Che così recita:

pag.23

3.4 Low Energy Nuclear Reactions in Condensed Matter:

The study of the Fleischman & Pons Effect through Materials Science Development.
The Fleischmann and Pons Effect (FPE) is the production of large amounts of heat, which could not be attributed to chemical reactions, during electrochemical loading of palladium cathodes with deuterium.
Energy densities measured during excess of power are tens, hundreds, and even thousands times larger than the maximum energy associated to any known chemical process.
On the basis of the present status of knowledge the large amount of energy may be ascribed to a nuclear process only.
The effect takes place with deuterium and not with hydrogen;in this case the assumed mechanism is a nuclear reaction between deuterons into the palladium lattice.
The most intriguing feature of the phenomenon is the substantial lack of the expected nuclear emissions associated with the excess of power production ascribed to a deuterium-deuterium nuclear fusion process.
A possible explanation is a modified nuclear decay channel, for the D-Dreaction, into the condensed matter.
ENEA, SRI and NRL have been involved within review programs in the US and in Italy. The main task was to demonstrate, on the basis of signals well above the measurement uncertainties and with a cross check, the existence of the excess of heat production during electrochemical loading of deuterium in palladium cathodes.
The target was achieved and the existence of the effect is no longer in doubt.
The complete reproducibility of the effect and the amplitude of the signals are not yet under control since this target will require the definition of the phenomenon.
Recent data, in open literature, shows that, into the condensed matter (i.e. Pd, Ti, PdO), the cross section of the deuterium-deuterium fusion reaction, at lowenergy, is some orders of magnitude higher than the expected value.
In this case the typical products of the reaction are observed but a new screening effect, in the order of several hundreds of eV, is observed.
Now in order to take into account the variety of phenomena, the discipline under investigation can be defined as Low Energy Nuclear Reactions in Condensed Matter (LENR) and Condensed Matter Nuclear Science (CMNS).


La ricerca, anche se in ambiti di nicchia, procede, come più volte esposto in questo blog.
I veri limiti sembrano solo essere confinati nella riproduzione costante dei fattori sperimentali, e, sopratutto, nell'ottenimento di guadagni energetici costanti convenienti.
Non ci sono evidentemente ne più alibi, ne scuse.
Non si capisce solo perchè così poco venga fatto in un campo dalle sorprendenti potenzialità per il nostro futuro energetico.


Aggiornamento del 1 Aprile 2013


Di seguito posto la traduzione della sezione 3.4 sopra trascritta.

3.4 Reazioni Nucleari nella Materia Condensata:

Lo studio dell'effetto Fleischman & Pons attraverso lo Sviluppo della Scienza dei Materiali.
L'effetto Fleischmann e Pons (FPE) consiste nella produzione di grandi quantità di calore, che non possono essere attribuite a reazioni chimiche, durante la carica elettrochimica dei catodi di palladio con deuterio.
La densità di energia misurata durante la produzione del surplus di energia è decine, centinaia e persino migliaia di volte più grande dell'energia massima associata a qualsiasi processo chimico noto.
Sulla base dello stato attuale delle conoscenze la grande quantità di energia può essere attribuita solo ad un processo nucleare.
L'effetto avviene tramite la presenza di deuterio e non di idrogeno; in questo caso il meccanismo ipotizzato è una reazione nucleare tra deuteroni nel reticolo del palladio.
La caratteristica più intrigante del fenomeno è la mancanza effettiva prevista di emissioni nucleari associate con l'eccesso di produzione di energia attribuibile ad un processo deuterio-deuterio di fusione nucleare.
Una possibile spiegazione consiste in una linea di decadimento nucleare modificata, per la reazione D-D (deuterio-deuterio, n.d.t.), nella materia condensata.
Gli Istituti dell' ENEA, dello SRI e del NRL sono stati coinvolti in programmi di valutazione negli Stati Uniti e in Italia. Il compito principale era di dimostrare, sulla base di segnali ben al di sopra delle incertezze di misura e con un controllo incrociato, l'esistenza di eccesso di produzione di calore durante il caricamento elettrochimico di deuterio in catodi di palladio.
L'obiettivo è stato raggiunto e l'esistenza dell'effetto di tali fenomeni non è più in dubbio.
La completa riproducibilità dell'effetto e l'ampiezza dei segnali non sono ancora sotto controllo, poiché questo obiettivo richiede la definizione del fenomeno.
Dati recenti, in letteratura, mostrano che, nella materia condensata (cioè Pd, Ti, PdO), il punto di incrocio della reazione di fusione deuterio-deuterio, a bassa energia, è alcuni ordini di grandezza superiore al valore atteso.
In questo caso i prodotti tipici della reazione sono osservati, ma un effetto schermante nuovo, dell'ordine di diverse centinaia di eV, viene rilevato.
Ora, al fine di tener conto della varietà dei fenomeni, la disciplina in esame può essere definita come Reazione Nucleare a Bassa Energia nella Materia Condensata (LENR) e Scienza della Materia Condensata Nucleare (CMNS).


[ Leggi notizia ] ( 6715 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 2.9 / 741 )
Sviluppo spirituale e disturbi neuropsichici 
A seguito di uno stimolante suggerimento (grazie Ilaria) vorrei proporre uno scritto di Roberto Assagioli, pubblicato nel 1993, ma attualissimo. Trovato sul sito Stazione Celeste.
Assagioli e' uno psicologo un po' controcorrente e quindi non molto conosciuto.

Sviluppo spirituale e disturbi neuropsichici.
di Roberto Assagioli
(scritto e pubblicato nel 1933)


Lo sviluppo spirituale dell'uomo è un'avventura lunga e ardua, un viaggio attraverso strani paesi, pieni di meraviglie, ma anche di difficoltà e di pericoli. Esso implica una radicale purificazione e trasmutazione, il risveglio di una serie di facoltà prima inattive, l'elevazione della coscienza a livelli prima non toccati, il suo espandersi lungo una nuova dimensione interna.

Non dobbiamo meravigliarci perciò che un cambiamento così grande si svolga attraverso vari stadi critici, non di rado accompagnati da disturbi neuropsichici e anche fisici (psicosomatici).

Questi disturbi, mentre possono apparire all'osservazione clinica ordinaria uguali a quelli prodotti da altre cause, in realtà hanno significato e valore del tutto diverso e devono venir curati in modo ben differente.

Attualmente poi i disturbi prodotti da cause spirituali vanno divenendo sempre più frequenti, poiché il numero di persone che, consciamente o inconsciamente, sono assillate da esigenze spirituali va divenendo sempre maggiore.

Inoltre, a causa della maggiore complessità dell'uomo moderno e particolarmente degli ostacoli creati dalla sua mente critica, lo sviluppo spirituale è divenuto un processo interiore più difficile e complicato.

Per questa ragione è opportuno dare uno sguardo generale ai disturbi nervosi e psichici che insorgono nei vari stadi dello sviluppo spirituale, e offrire qualche indicazione riguardo ai modi più adatti ed efficaci per curarli.

Nel processo di realizzazione spirituale si possono osservare 5 stadi critici:
I. Le crisi che precedono il risveglio spirituale;
II. Le crisi prodotte dal risveglio spirituale;
III. Le reazioni che seguono al risveglio spirituale;
IV. Le fasi del processo di trasmutazione;
V. La "notte oscura dell'anima".

Continua...

[ Leggi notizia ] ( 2217 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 718 )
Zuppa di Ceci, Bietole e Zampone 


(Per due Persone abbastanza Ciccie)
- 200 gr. di Ceci Secchi.
- 200 gr. di Bietole.
- 50 gr. di Pancetta.
- 1 Cipolla.
- 100 gr. di Cotenna.
- 1 Zampone.
- 2 Patate.
- 100 gr. di funghi freschi o congelati.
- Sale quanto basta.
- Pepe a Piacere.
- Olio Extravergine di Oliva il neccessario.

La sera prima della preparazione si mettono a mollo i ceci in acqua fredda, sino al giorno successivo.
Si fanno cuocere i ceci in acqua lasciandoli un pochino duretti.
Si soffrigge la cipolla sminuzzata in olio extravergine insieme alla pancetta a cubetti, sino a quando diviene bella dorata.
Si aggiungono le bietole a pezzi lasciandole soffriggere il tempo giusto perché si ammorbidiscano.
Si aggiunge la Cotenna di maiale tagliata a striscioline.
Si aggiungono i funghi a pezzi e le patate a pezzetti.
Quindi i ceci nella loro acqua di cottura e lo zampone.
Si aggiunge acqua calda il neccessario, si agiusta di sale.
A fine cottura, quando i ceci saranno ammorbiditi, si aggiunge un filo d'olio extravergine a servire.


[ Leggi notizia ] ( 1503 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 2.9 / 741 )
La Pagliacciata del "Nemici Giurati", ma in realtà "Amici per la Pelle" 


Alla Camera dei Deputati vige un regolamento.
Il regolamento stabilisce che non possano essere costituiti gruppi parlamentari con meno di 20 aderenti.
Se gli aderenti ad un movimento sono di meno, entreranno a far parte del gruppo misto.
Bhe, il 27 Marzo si è riunito l'ufficio di Presidenza della Camera e tra le cose da discutere c'era all'rodine del giorno:
"la costituzione di un gruppo parlamentare in deroga al regolamento della Camera".
Cioè la costituzione di un nuovo gruppo: "Fratelli d' Italia" (con La Russa e Meloni).
Numero aderenti: 9.
Troppo pochi.
Da qui la neccessità di discutere una costituzione di gruppo in deroga.
Costo annuo: 400.000€.
Risultato della discussione: gruppo costituito.
Favorevoli: TUTTI.
Quasi a dire il vero, unico contrario Movimento 5 Stelle.
Dico, tutti d'accordo, davanti al pubblico "Nemici Giurati" ad oltranza.
Dietro le quinte "Amici per la Pelle".
E continuano a prenderci in giro.
Con i nostri soldi.
I Nostri euro.


[ Leggi notizia ] ( 2032 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 796 )
Giorgio Piccardi, Riproducibilità degli Esperimenti. Fenomeni Fluttuanti ed il Tempo come Coordinata 
Riporto di seguito un articolo presente sul sito del IIS Volta di ALessandria, sul lavoro svolto da Giorgio Piccardi e della sua considerazione circa il principio cardine su cui si basa il nostro sistema scientifico attuale.
La riproducibilità degli esperimenti come condizione essenziale del lavoro scientifico. Dove viene mostrato come nei fenomeni fluttuanti si perda la linearità temporale degli eventi, causa ed effetto non hanno una definizione reciproca precisa. Dove "riproducibilità" dell'esperimento scientifico assume connotazioni lontane dal sentor comune.


Studio di Giorgio Piccardi che mostra il moto elicoidale della Terra intorno al Sole, e la variabile accelerazione e rallentamento della velocità della Terra nel corso dell'anno (Piccardi 1962).


Il tempo come coordinata.
Gli studi di Giorgio Piccardi (1895-1972).


(Paolo Manzelli, Mariagrazia Costa)


Il concetto di tempo è un problema di grande rilievo per i fondamenti della chimica moderna, poiché questo si pone in relazione alla irreversibilità dei processi chimici ed anche ai processi "negentropici" di trasformazione molecolare nei sistemi aperti a scambi di energia e di materia.

Giorgio Piccardi, direttore dell'Istituto di Chimica fisica dal 1947 al 1965 e successivamente del Centro Universitario dei Fenomeni Fluttuanti, impostò le sue ricerche sulla base della considerazione che il tempo, trattato generalmente come una misura, fosse da considerare come una reale "coordinata", cioè come un parametro intrinseco alla dinamica dei processi naturali. Considerando il tempo come una coordinata, Piccardi portò avanti il suo lavoro scientifico al di fuori dei canoni tradizionali propri della chimica classica. Egli soleva dire durante le sue lezioni che la termodinamica mette in evidenza l'impotenza dell'uomo nel realizzare una macchina capace di moto perpetuo, proprio perché i processi spontanei sono sempre irreversibili; infatti in natura un processo che va in una certa direzione, non andrà mai spontaneamente nel verso opposto.

Continua...

[ Leggi notizia ] ( 733 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 700 )
Violazione del Secondo Principio della Termodinamica nei Sistemi Viventi 

Foto dell'Ing. Ubaldo Mastromatteo.

Il Secondo Principio della Termodinamica così recita (da wikipedia):
L'entropia di un sistema isolato lontano dall'equilibrio termico tende a salire nel tempo, finché l'equilibrio non è raggiunto.
Questo principio tiene conto del carattere di irreversibilità di molti eventi termodinamici, quali ad esempio il passaggio di calore da un corpo caldo ad un corpo freddo. A differenza di altre leggi fisiche quali la legge di gravitazione universale o le equazioni di Maxwell, il secondo principio è fondamentalmente legato alla freccia del tempo.
Ho letto un post su "22 PASSI D'AMORE e dintorni", che rimandava ad un articolo pubblicato su "Journal of Agricultural Science and Applications (JASA)" dal titolo:
"II Thermodynamics Principle and II Moore’s Law in a Comparison between Living and Complex Artificial Systems", veramente molto interessante.
Tratta di come i sistemi viventi, secondo l'autore Ing. Ubaldo Mastromatteo, impiegato presso la STMicroelectronics, violerebbero il Secondo Principio della Termodinamica, cioè la vita tenderebbe ad abbassare l'entropia dell'universo al contrario della materia inanimata.
E' un lavoro sul secondo principio della termodinamica e la seconda legge di Moore, pubblicato sul Vol. 2 N. 1 del "Journal of Agricultural Science and Applications", che può essere scaricato da questo link:
http://www.j-asa.org/paperInfo.aspx?ID=49
Di seguito l'ABSTRACT tradotto da Francesco CELANI come riportato su "22 PASSI D'AMORE e dintorni".

ABSTRACT

Il confronto tra il modo in cui nei sistemi artificiali e naturali il disordine intrinseco della materia si trasforma in ordine mostra chiaramente l'esistenza di una legge specifica per gli organismi viventi che non rientra tra le leggi della fisica a cui la materia non vivente deve sottostare. Come esempio abbiamo confrontato il processo di fabbricazione di un microchip elettronico e il processo biologico necessario per costituire una struttura biologia di dimensione simile: un chicco di grano. Solo stimando l'energia necessaria per creare i due sistemi, vediamo che il bilancio energetico differisce di circa tre ordini di grandezza. Infatti, per ottenere il microchip di silicio di quella dimensione e di media complessità, l'energia utilizzata è dell'ordine di 1 KWh, mentre l'energia necessaria per un chicco di grano è dell'ordine di 1 Wh. Questa forte differenza nel bilancio energetico è una sorpresa alquanto singolare e ha pesanti implicazioni non scientifiche. Inoltre, è opportuno considerare che la complessità di una cellula eucariotica biologica è molto superiore a quella di un microchip. Oltre alle considerazioni non scientifiche, la comprensione dei meccanismi che il mondo biologico utilizza per raggiungere la sua straordinaria efficienza è molto importante per progettare processi produttivi artificiali meno costosi, per rendere i sistemi sempre più complessi quando le dimensioni minime rientrano nell'ordine dei nanometri.

Di seguito viene riportata una nota parziale, in italiano, dell'autore dell'articolo sempre pubblicata su "22 PASSI D'AMORE e dintorni".
"Nota breve sulla parte più importante dell’articolo stesso, l'ipotesi di violazione del II principio della termodinamica."



[ Leggi notizia ] ( 1528 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 714 )
Federico Aldrovandi ed il Rispetto 


Come sempre ci sono notizie che ti colpiscono come un pugno nello stomaco.
Federico Aldrovandi.
Paolo Forlani, Monica Segatto, Enzo Pontani e Luca Pollastri, agenti di polizia, poco prima delle 6 di mattina del 25 settembre 2005 ingaggiarono una violenta colluttazione con un ragazzo di 18 anni, che stava rincasando a piedi dopo una serata in discoteca con amici.
Collutazione che porto alla morte del ragazzo.
In data 21 Giugno 2012 la Corte di cassazione ha confermato, in maniera definitiva, la pena a tre anni e mezzo per i quattro poliziotti già condannati nei primi due gradi di giudizio.
Come riportato da il l Fatto Quotidiano:

“I poliziotti non avevano davanti un mostro – ha insistito la pubblica accusa di piazza Cavour -, eppure si sono avventati in quattro contro un ragazzo solo. Le condotte assunte dimostrano un grave deficit di diligenza e di regole precauzionali. L’agire dei poliziotti ha trasceso i limiti consentiti”. In quei limiti rientrano il “tentativo di depistare le indagini” denunciato dal pg, i due manganelli rotti nel pestaggio e le 54 lesioni che il medico legale constaterà sul corpo di Federico, “ognuna meritevole di un processo a parte”, come le descrisse il giudice di primo grado Francesco Caruso nelle motivazioni della sua sentenza.

Quindi di assodato vi è una condanna con sentenza definitiva della Corte di Cassazione.

Stamattina a Ferrara, diversi aderenti al Coisp, sindacato indipendente di polizia, in occasione di un dibattito presso il Circolo dei Negozianti, dal titolo:
“Poliziotti in carcere, criminali fuori, la legge è uguale per tutti?”,
hanno pensato bene di organizzare un sit-in sotto le finestre del Comune in cui è impiegata la madre del ragazzo,Federico Aldrovandi, ucciso dai quattro agenti condannati.
Questo ha provocato pure l'intervento del Sindaco di Ferraro, addirittura fatto poi allontanare dai stessi partecipanti al sit-in.
E addirittura la scesa in strada della madre del ragazzo morto con la foto del figlio in direzione dei poliziotti che si sono persino girati mostrando le spalle in totale disprezzo del dolore di una madre.
Mi vengono da fare solo due considerazioni.
Siamo di fronte ad una sentenza passata ormai in giudicato.
Che dei rappresentanti della legge, addirittura disprezzino quanto emesso dalla Corte di Cassazione è inqualificabile, come se, per loro, i fatti contestati non potessero costituire reato.
Ancora di più lo è la mancanza di sensibilità per le sofferenze delle persone che sono state coinvolte.
Per fortuna questi poliziotti NON rappresentano la maggioranza degli agenti di Polizia.

[ Leggi notizia ] ( 3067 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 776 )
Gli spin doctor, i giornalisti e il frame 


Riporto un intervento di Marcello Foa sul blog byoblu del giornalista Claudio Messora, che al di là di alcune opinioni più o meno condivisibili, è davvero molto interessante.

[ Leggi notizia ] ( 1334 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 772 )
Metti un Grillo a Cena con Bersani 


Alcune cose cose non me le spiego.
Una di queste riguarda Bersani.
Dovrebbe guardarsi intorno per verificare la possibilità di formare un governo.
Come?
Interpellando le forze politiche presenti alla Camera ed al Senato.
Che fa'?
Consulta associazioni, sindcati, gruppi di aziende, personalità della politica, della società.
Di solito una cosa del genere è fatta da qualcuno che sa già di avere in tasca la maggioranza neccessaria.
Lui ha già in tasca la maggioranza?
... Sinceramente non mi pare proprio.
Ma allora che fa'?
Bho.
Grillo.
Che sia stato beffeggiato, scarsamente considerato, diffamamto, criticato a sproposito si sa'.
Che la classe politica e la casta giornalistica abbia fatto di tutto per denigrarlo, ridimensionarlo, metterlo all'angolo e abbia cercato di tacciarlo di antipolitica, scarsa democrazia, demagogia, anche questa è cosa nota.
Ma da qui a pubblicare un post come quello del 24 Marzo:
"Schizzi di merda digitali." ce ne corre.
Non è che mi sta diventando lievemente paranoico?
Vorrei semplicemente fargli osservare che la critica, fatta sopratutto a viso aperto, è cosa lecita e buona.
Anche se ti da fastidio, se ti appare odiosa e fastidiosa.
Ma ognuno è libero di pensare e di esprimere ciò che pensa.
Non è questione di democrazia, ma di libera espressione.
E pensare che tutti i commenti negativi e poco costruttivi siano opera del nemico basso e bieco, fa solo chiudere in se stessi. Inutilmente.
E' ovvio che ci sia chi vede le cose in maniera diversa da te.
E' ovvio anche, ci siano prezzolati pagati o semplicemetne in malafede.
Fa parte del triste e solitario gioco dell'apparire in pubblico.
Non bisogna quindi gridare al complotto.
Anche le critiche false fanno pensare.
Ed è sempre bella cosa pensare...

[ Leggi notizia ] ( 1344 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 743 )
Fireballs 2013 (Meteroriti) 


E' tempo di eventi meteorici notevoli.
Dopo l'entrata in atmosfera del meteorite caduto in Russia il 15 febbraio scorso frammentandosi nei cieli di Chelyabinsk (una condrite ordinaria, uno degli oggetti più antichi del Sistema Solare, contenente un minerale chiamato olivina, composti di zolfo e ossigeno, e il 10% circa di ferro), causando un migliaio di feriti oltre a considerevoli danni ad abitazioni e cose, un altro significativo impatto è occorso negli Stati Uniti sopra la costa orientale.
Mentre di quello precipitato in Russia si sono potuti eseguire studi sui frammenti ritrovati come affermato da Geoffrey Brumfiel sul suo blog sulla rivista Nature nel post "More details of Russian meteor emerge", di quello avvistato nei cieli statunitensi non sono stati ritrovati resti, nonostante l'esplosione spettacolare (vedi qui il video).
Come riportato il 23 Marzo 2013 da William Cooke, ricercatore, sul blog della NASA, "La scorsa notte (22 Marzo) a circa le otto di sera, un meteorite delle dimensioni di circa 900 metri di diametro, è entrato in atmosfera sopra i cieli della Pennsylvania muovendosi verso sud-est, passando sopra la citta di of New York. Il meteorite si è schiantato, non osservato,sull'Oceano Atlantico, producendo frammenti meteorici che si sono abissati senza fare danni nell'acqua sottostante. La traiettoria sopra tracciata, realizzata da by Mike Hankey sulla base di oltre 350 testimonianze, è disponibile sul sito dell'American Meteor Society dove è mostrato il percorso del meteorite."
Peccato che queste notizie da noi giungano poco.

[ Leggi notizia ] ( 929 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 685 )
Il pagliaccio e le sue vuote casse 


Veniam da lontano e marciamo su strade,
noi siam ventisette i guerrieri dell’ Ade.

Per ogni contrada e su sentieri di sangue,
spargiamo la morte sino a che vita non langue.

Pazzo il vecchio predisse sagacia e battaglia,
piombammo su un mondo di vetri, di fuoco e di paglia.

Vieni con noi griderai alla vita,
abbiamo due teste, tre code e sei dita.

“Lo sguardo del pagliaccio improvviso si ritrasse,
le mani a fermare le di legno e vuote casse.”

“Le sere bruciate all’ amore a pensare,
su strade senza meta, fine, a gridare.”

“Un fiore ed un pensiero nel mare,
io pagliaccio con cupidigia a bramare.”

[ Leggi notizia ] ( 1548 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 713 )
Australia, dall'altra parte del Mondo 


Una Notizia mi ha colpito.
Mi è capitato di imbattermi in un articolo pubblicato sul "The Sydney Morning Herald" dal titolo "Nation apologises for 'shameful' adoption past" a cura del giornalista David Wroe, e poi ripreso da numerose testate giornalistiche.
Una cosa di cui ero completamente all'oscuro.
21 Marzo, primo giorno di Primavera.
Il primo ministro australiano, Julia Gillard, ha tenuto un discorso in Parlamento, a Canberra, chiedendo scusa da parte dello Stato ad almeno 250.000 madri spesso adolescenti e non sposate che tra gli anni Cinquanta e Settanta furono costrette dal governo a dare in adozione a coppie sposate, i loro figli appena nati.
Operazione che era di prassi presso gli ospedali, le chiese e le associazioni di beneficenza soratutto cattoliche.
Le giovani madri non sposate erano sottoposte a forti pressioni, fino a essere minacciate e ingannate, per obbligarle a dare in adozione i loro figli, nella convinzione perbenista che fosse nell’interesse dei bambini essere cresciuti da coppie sposate.
Gillard ha spiegato che molte donne venivano drogate con farmaci e legate ai letti finché non accettavano di firmare la pratica.
Non so.
Mi sembrano cose di un altro mondo.
Ma sono cose accadute veramente.

[ Leggi notizia ] ( 1284 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 726 )
Monti. Inconsistente, Incompetente. Ed Incapace 


Posso dirlo.
Non più dolente, l'incapacità di Monti, e del suo governo, è abbastanza evidente.
E nemmeno mi sento ingeneroso ad affermarlo.
L'unico vero tributo che gli si può onorare, consiste nell'aver dato, agli occhi del mondo, un immagine per lo meno seria e credibile, dopo il disastro Berlusconi.
Ma appunto solo immagine è.
Praticamente quasi tutte le misure prese durante il governo, in quest'ultimo anno, si sono rivelate a dir poco sbagliate, compiute quasi da dilettanti allo sbaraglio.
In materia economica, materia che avrebbe dovuto essere quella che più avrebbe dovuto beneficiare delle misure del "Professore" e dei suoi ministri, si è dimostrata una visione miope e ben poco lungimirante.
Non si è fatto altro che adottare provvedimenti cha hanno depresso il mercato, riducendo notevolmente la capacità di acquisto, e generando un circolo visioso di più tasse, tagli approssimativi e poco studiati, meno consumi, calo della produzione, aumento della dissocupazione.
Una catena che si è autoalimentata provocando un impoverimento generale, sopratutto a scapito della classe media e della più povera.
Aumento dell'IVA, delle tariffe, delle accise, sopratutto sui carburanti, dei ticket sanitari, introduzione dell'IMU, diminuzione del potere d'acquisto dei salari, delle pensione, prelievi forzati dai conti correnti, aumento dei costi dovuto all'obbligatorietà del conto corrente, tagli alla spesa sanitaria, alla scuola, alla ricerca, allo stato sociale, meno entrate ai comuni il che ha comportato un taglio drastico a tutta una serie di servizi.
E queste sono solo una parte delle misure assurde, in un momento recessivo, prese nell'ultimo anno.
Senza contare la totale inerzia di questo governo nel rilanciare sviluppo e lavoro.
Si è perso tempo, inutilmente per mesi e mesi, dietro a provvedimenti, tipo la riforma del lavoro, TOTALMENTE inutili tanto per i lavoratori quanto per i datori di lavoro, come è stato universalmente riconosciuto specie da parte di quest'ultimi; anzi riuscendo persino a peggiorare la situazione.
E vogliamo parlare della riforma pensionistica?
Non si è stati nemmeno in grado di prevedere l'impatto di misure come la riforma Fornero sulle persone in uscita dal mercato del lavoro, i cosidetti esodati. A tutt'oggi non si riesce ancora a sapere il numero esatto dei lavoratori coinvolti. Destinando al limbo di "qualche" anno persone senza pensione e senza stipendio!!!
O vogliamo toccare l'argomento dell'aumento esponenziale e assurdo di moltissime pratiche burocratiche, altro che semplificazione!!!
Non ne ho nemmeno voglia di parlarne in questa sede, sono misure che coinvolgono la gestione di procedure sopratutto da parte della pubblica amministrazione, imposte da responsabili di governo, al minimo da considerarsi incompetenti o quanto meno negligenti, con la netta sensazione di far pensare alla loro completa impreparazione lavorativa.
Senza considerare il bello spettacolo di questi giorni, che ha visto Monti, dopo aver condotto una campagna elettorale contradittoria, risabile ed a tratti comica e grigia insieme, proporsi prima per la carica di primo ministro, poi, inutilmente, come presidente del senato.
Però il massimo, il culmine, l'abbiamo toccato nella giornata di ieri sera per la vicenda dei marò Italiani.
Dopo aver comunicato al mondo che mai l'Italia avrebbe acconsentito al ritorno in India dei due soldati italiani coinvolti nella vicenda dell'uccisione di alcuni pescatori indiani, contravvenendo platealmete, tra l'altro, alla parola data invece precedentemente, cosa ti fa? Ovviamtente provvede al loro rientro in India...
Di sicuro le autorità indiane, sono incorse in provvedimenti illegittimi e non di loro competenza. E di sicuro dal canto loro hanno gestito ancora più male l'intera vicenda. Ma il governo italiano ha dimostrato davvero incapacità, approssimazione e superficialità, mostrando una incoerenza che andrà tutta a discapito dei due militari coinvolti.
Monti? Decisamente Inconsistente, Incompetente. Ed Incapace.

[ Leggi notizia ] ( 876 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 672 )
Un Assordante Silenzio. Ancora 
Ritorno a parlare in merito alle LENR, riprendendo un altro post sempre su FORBES e sempre a cura di Jeff McMahon, dal titolo: "Tiny Nuclear Reactions Inside Compact Fluorescent Bulbs?" (Reazioni Nucleari Leggere all'interno delle Lampade Fluorescenti Compatte?)

Reazioni nucleari innoque a bassa energia possono essere normali all'interno delle lampade fluorescenti compatte, e causano fermento le teorie di un fisico a ricercatori della NASA con la prospettiva di produzione di energia a basso costo e non inquinante.
Le reazioni nucleari possono essere responsabili di un'inusuale "impronta" di isotopi di mercurio nelle lampade fluorescenti normalemente utilizzate che possono essere la causa dell'inquinamento ambientale dai bulbi, dice Lewis Larsen, un fisico di Chicago che appoggia la teoria Widom-Larsen, la quale studia le reazioni nucleari lente tra gli elementi che non sono radioattivi.

"Come la maggior parte delle persone non immagina, i processi nucleari dinamicamente attivi avvengono attualmente nelle case di decine di milioni di famiglie in tutto il mondo", mi ha detto Larsen.

"Per fortuna, non ci sono rischi di radiazioni per la salute associati con le CFL (Lampade Fluorescenti Compatte) perché esse non emettono radiazioni pericolose", dice Larsen, "e non sono pericolose per l'ambiente, gli isotopi radioattivi a lunga vita non sono in genere creati dalle LENR (reazioni nucleari a bassa energia)."

Larsen sospetta che reazioni nucleari a bassa energia si verificano nelle CFL, mi ha detto, ed è incoraggiato da uno studio del febbraio su lampade usate nelle quali si sono trovati isotopi di mercurio che le teorie più convenzionali non possono spiegare.

Gli autori di questo studio analizzato hanno utilizzato lampade fluorescenti alla ricerca di un'"impronta" unica di isotopi di mercurio. Se potessero trovare un'"impronta" unica, i ricercatori sarebbero in grado di identificare l'inquinamento da mercurio nell'ambiente proveniente da lampade fluorescenti di scarto:

"Tutte le lampade fluorescenti usano mercurio (Hg) che può essere una fonte di mercurio inquinante per l'ambiente in caso di rottura," scrivono gli autori, guidati da Chris Mead del Global Institute dell'Arizona State University of Sustainability, nel numero di febbraio di Environmental Science and Technology.

Una parte del mercato sempre più ampia richiede lapade fluorescenti sempre più compatte, i ricercatori si aspettano che l'inquinamento da mercurio dalle lampade continui ad aumentare:

"La quota antropica di emissioni atmosferiche del mercurio rappresentata da lampade fluorescenti negli Stati Uniti è del 1-5 per cento. Solo un terzo delle lampade fluorescenti vengono riciclate. L'illuminazione da lampade fluorescenti continua a soppiantare le lampade a incandescenza, e come le emissioni di mercurio provenienti da fonti di grandi dimensioni, come il carbone, centrali elettriche e gli inceneritori di rifiuti urbani si sono ridotte, così le lampade fluorescenti diverranno una fonte inquinante di mercurio sempre più importante per l'ambiente. Pertanto, un metodo per rivelare e quantificare il mercurio derivato da lampade fluorescenti sarebbe molto utile."

I ricercatori hanno trovato la loro "impronta" unica di mercurio da lampade fluorescenti. Ma non possono spiegare perché è così unica nel suo genere:

"Il mercurio catturato usando le CFL mostra un insolitamente elevato frazionamento isotopico (la distribuzione di mercurio nei suoi vari isotopi), il modello presente è del tutto diverso da quello che è stato osservato in precedenti ricerche di isotopi di mercurio, a differenza dell'arricchimento isotopico intenzionale".

Larsen crede di sapere perché gli isotopi di mercurio nelle lampadine fluorescenti compatte utilizzate sono diversi:

"Quando è stato osservato il fenomeno attraverso la teoria Widom-Larsen, i dati relativi agli isotopi di mercurio, raccolti accuratamente da Mead ed altri suggeriscono che le trasmmutazioni dovute a reazioni nucleari a bassa energia (LENR) possono effettivamente avvenire a tassi estremamente bassi nelle CFL durante il normale funzionamento" ha detto.

E questo dovrebbe rendere l'idea di reattori nucleari casalinghi meno spaventosa, Larsen ha aggiunto.

"Se questi nuovi dati eccezionali saranno verificati, si fornirà la prova che le LENR saranno una vera e propria tecnologia "verde", una tecnologia nucleare pienamente sicura".

Larsen spera di dimostrare che le reazioni nucleari a bassa energia sono sicure, verdi e comuni, sopratutto per distinguerle dalle reazioni di fissione che producono pericolose radiazioni ionizzanti nei reattori convenzionali. Egli ha trovato prove di LENR che si verificano nelle batterie a ioni di litio, convertitori catalitici, e naturalmente nei processi batterici e fulmini.

Molti ricercatori, tra cui gli scienziati della NASA, stanno lavorando sui reattori nucleari a bassa energia che utilizzano combustibili non pericolosi come nichel e idrogeno per produrre energia e innoqui sottoprodotti, come il rame. Ho discusso dei reattori in modo più dettagliato in un post precedente (vedi quale post sotto, n.d.t.), la NASA: 'Un Reattore Nucleare per Sostituire il Vostro Scaldabagno'.

Ma se le reazioni nucleari a bassa energia sono così comuni, perché non sono state notate prima dalla comunità scientifica? In parte perché non hanno studiato bene i fenomeni. L'attività LENR si fa notare poco, secondo Larsen, e "può essere facilmente rilevata e misurata attraverso l'uso di tecniche di spettroscopia di massa straordinariamente sensibili sugli isotopi stabili."

"Di conseguenza, per quasi 100 anni i processi LENR sono stati effettivamente nascosti alla maggior parte della comunità scientifica, anche se erano in bella vista."

Continua...

[ Leggi notizia ] ( 1805 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 681 )
Cipro, Banche ed Europa. Qualcosa che non Torna 


Più cose succedono, più mi convinco del fatto che questa non è l'Europa che sognavo.
Crisi Cipriota.
Sentendo tutti i commentatori economici, la responsabilità della crisi del sistema è stata causata dalla malagestione delle banche cipriote.
Il governo non ha i mezzi per tamponare l'emorragia, c'è bisogno dell'intervento dell'Europa.
Il fondo salvastati istituito in Europa dovrebbe servire a sostegno di quel sistema bancario quasi al collasso.
Soldi nostri ovviamente. Di noi europei.
Ancora una volta si dovrebbero usare i nostri soldi per coprire responsabilità della gestione delle banche.
Ma non basta.
A parziale copertura del fabbisogno di copertura, si dovrebbero prelevare forzatamente soldi direttamente da conti correnti delle banche cipriote.
E visto che Cipro è quasi un paradiso fiscale, meta di depositi di natura più o meno trasparente, potrebbe sembrare cosa buona e giusta.
Ma i piccoli correntisti?
Cipro aveva avanzato l'ipotesi di esonerare dal prelievo la fascia di depositi sotto i ventimila euro, l'Europa ha risposto picche.
Si decurterebbe dall'importo di circa sei miliardi di euro circa trecento milioni. Cosa non accettabile.
Non accettabile? Sarebbe circa un ventesimo della cifra complessiva!
Oltretutto proprio i piccolo correntisti sono quelli sicuramente meno responsabile della condizione di questo sistema e della speculazione ad esso associata.
Ma no, questo è inaccettabile.
E poi come spiegare il fatto che sono tutti in fibrillazione e quasi nel panico?
Rispetto ai bilanci di ben altre banche in altri paesi come Germania, Francia e Italia, un simile importo complessivo non sarebbe così drammatico da gestire da parte europea.
Cosa altro c'è?
Che buco reale c'è?
Chi sono i veri personaggi coinvolti?
Cosa rischiano veramente?
Ed intanto il parlamento di Cipro boccia il provvedimento (voluto come condizione sine qua non) richiesto dall'europa.



[ Leggi notizia ] ( 2418 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 681 )
Berlusconi: la Paura fà 90! 


Berlusconi ha paura di essere quasi messo all'angolo.
E la paura si sa, allontana ancora più dalla realtà.
La paura è rappresentata dalle quasi imminenti e probabili condanne per i proprio processi pendenti.
Oltre che alle consuete ed arzigogolate procedure per rinviare il più possibile l'inevitabile, si stanno sondando tutte le possibili soluzioni alternative per un salvacondotto.
Nell'instabilità che avvolge il futuro prossimo di governabilità si sta ventilando con insistenza l'ipotesi di un ritorno alle urne non troppo in la nel tempo.
Oltretutto anche nel caso la legislatura durasse a lungo, pare probabile che in caso di richiesta di arresto da parte dei PM nei confronti di Silvio Berlusconi, questa verrebbe con tutta probabilità rilasciata dall'attuale componente del Senato.
L'unica alternativa?
Proporre Berlusconi al Quirinale come Presidente della Repubblica.
Tutto l'entourage del PDL in questi giorni sta proponendo in tutte le salse la necessità di un elezione per la massima carica dello stato di centrodestra. E ovviamente quella figura sarà appunto Berlusconi.
Che farà il PD?


[ Leggi notizia ] ( 1277 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 682 )
La vacuità del folle, folle tempo 


“Incespicando nella luce, colto da bagliore, persi il tempo e persi l’ orizzonte.”


Quanti, dissero e ridissero, nel bagno porpora di vita e morte.
Quanto ogni potere dato e preso, a sfregio e scusa, come scudo s’ inalbera al cielo ed alla sorte.
E forte è dato, ad ingigantire il forte.
E preso, ad impietosire il folle.
Folle di vita, di solitudine e disperazione.

E nel piccolo identica vedo la stessa, bramosa ed insignificante incomprensione a se e al mondo.
E nello specchio osservo, con occhi assonnati, l’ adagio e l’ ingrasso all’ anima che nel calice stracolmo abbondano.

Oh forse lontano un mattino sveglio e desto al mondo potrò osservare finalmente il cielo,
sgombro di nubi, sgombro di ombre, sgombro di falsa accecante luce.

ODINO


MA CHE TU

PENSI DEL CIELO

E DELLA TERRA INTERA?


DEL CIELO E DELLE NUVOLE

DELLE ONDE DEL TEPORE E DELLA LUCE?

DEL FISCHIO DEL TEMPO, DELL’ URLO DEL GABBIANO,

E DEL SILENZIO INNOCENTE, ARDENTE DEI TUOI OCCHI NERI E COSI’ PROFONDI?


[ Leggi notizia ] ( 1387 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 718 )
Un'Assordante Silenzio 
Vorrei puntare i riflettori su una notiza apparsa sulla rivista Forbes nella versione on-line in data 22 Febbraio 2013 dal titolo "NASA: A Nuclear Reactor To Replace Your Water Heater" che suona all'incirca così:
"NASA: Un Reattore Nucleare in Sostituzione del Tuo Calorifero".
L'articolo è a firma del giornalista commentatore Jeff McMahon.

This reactor does not use fission, the process of splitting atoms into smaller elements employed by every commercial power reactor currently operating on earth.
Questo reattore non usa la fissione, il processo di divisione dell'atomo in elementi più semplici, processo utilizzato da tutti i reattori nucleari in commercio attualmente in funzione sul pianeta.

And it does not use hot fusion, the union of hydrogen atoms into larger elements that powers the sun and stars.
E non usa nemmeno la fusione calda, cioè l'unione di atomi di idrogeno in elementi più complessi, che alimenta il sole e le stelle.

Instead, a low-energy nuclear reactor (LENR) uses common, stable elements like nickel, carbon, and hydrogen to produce stable products like copper or nitrogen, along with heat and electricity.
Al contrario, un reattore nucleare a bassa energia utilizza elementi comuni e stabili come il nickel, il carbonio e l'idrogeno per produrre elementi stabili come il rame o l'azoto, insieme a calore ed elettricità.

“It has the demonstrated ability to produce excess amounts of energy, cleanly, without hazardous ionizing radiation, without producing nasty waste,” said Joseph Zawodny, a senior research scientist with NASA’s Langley Research Center.
"E' stata dimostrata la possibilità di produrre un eccesso di energia, pulita, senza la presenza contemporanea di radiazioni ionizzanti, senza la produzione di rifiuti dannosi", ha detto Joseph Zawodny (vedi anche qui, n.d.t.), un ricercatore "senior" del Langley Research Center della NASA (vedi video originale, in cui Zawodny parla del reattore nucleare a bassa energia, n.d.t.).


Joseph Zawodny (NASA) che mostra un dispositivo usato per studiare le reazioni nucleari a bassa energia.

“The easiest implementation of this would be for the home,” he said. “You would have a unit that would replace your water heater. And you would have some sort of cycle to derive electrical energy from that.”
"L'implemetazione più semplice di tutto questo, sarebbe per l'uso domestico," dice ancora. "Si potebbe avere un'unità che potrebbe sostituire il vostro termosifone. E da questo si potebbe ricavare una sorta di ciclo per produrre energia elettrica."

The LENR offers a slow-moving neutron to an element—NASA researchers are working with nickel. The nickel absorbs the extra neutron, rendering the nickel unstable. To regain stability, the acquired neutron splits into an electron and a proton.
Le LENR (Reazioni Nucleari a Bassa Energia, n.d.t.) mettono a disposizione della reazione, un neutrone in movimento lento verso un elemento, i ricercatori della NASA stanno lavorando con il nichel. Il nichel assorbe questo neutrone, rendendo l'atomo di nichel instabile. Per riguadagnare stabilit nll'atomo di nichel, il neutrone acquisito si spezza in un elettrone ed un protone.

“So where it once had an extra neutron, making it an unstable isotope of whatever element it was, it now has an extra proton instead, which makes it a more stable isotope of a different element,” Bob Silberg of NASA’s Jet Propulsion Laboratory wrote last week on the agency’s Global Climate Change blog.
Così dove prima c'era un neutrone in più, rendendo l'atomo un isotopo instabile del qualsivoglia elemento fosse prima, ora, tale atomo, ha invece un protone in più, il quale fa si che esso sia un isotopo di un elemento differente molto più stable.

“This process releases energy which, hypothetically, can be used to generate electricity.”
"Questo processo rilascia energia, la quale, ipoteticamente, potebbe essere usata per produrre elettricità"

With its new proton, the nickel has gained stability as another element: copper.
Con il suo nuovo protone, il nichel ha guadagnato stabilità, divenendo un altro elemento: il rame.

“There are estimates using just the performance of some of the devices under study that 1 percent of the nickel mined on the planet each year could produce the world’s energy requirements at the order of 25 percent the cost of coal,” according to Dennis Bushnell, the chief scientist at Langley.
"Ci sono stime delle performance dei dispositivi sotto studio, che stabiliscono che l'un per cento del nickel estratto ogni anno dal pianeta, potrebbe coprire la richiesta di energia nel mondo nell'ordine del 25 per cento del costo del carbone", in accordo (vedi documento) con Dennis Bushnell (vedi anche qui, n.d.t.), il responsabile capo sceintifico a Langley.

Carbon could also be used as a fuel, NASA scientists speculate, and the process would turn the carbon into nitrogen, the most abundant element in the atmosphere.
Il Carbonio potebbe essere usato come combustibile, ipotizzano gli scienziati della NASA, ed il processo potebbe trasformare il carbonio in azoto, il più abbondante elemento nell'atmosfera.

“I don’t know what could possibly be cleaner than that,” said Zawodny. “You’re not sequestering carbon, you’re totally removing carbon from the system.”
"Io non so cosa potebbe essere meno inquinante di questo," dice Zawodny. "Non si sta confinando il carbonio, lo si sta completamente eliminando dal sistema."

The scientists emphasize that LENR reactors are very different from the fission reactors employed today, which use highly radioactive elements, produce radioactive waste, and occasionally suffer from meltdowns. They also use the term LENR to distinguish these reactors from the chemical cold fusion reactors sought by researchers beginning in the 1980's.
Gli scienziati sottolineano che i reattori LENR, sono realmente differenti dai reattori a fissione nucleare sviluppati oggi, i quali usano elementi altamente radioattivi, producendo scorie radioattive, ed occasionalmente andando incontro a gravi incidenti. Inoltre usano il termine LENR per distinguere questi reattori da quelli chimici a fusione fredda sviluppati da ricercatori a cominciare dagli anni 80.

“When we concentrated upon nuclear engineering beginning in the 1940's we jumped to the strong force/particle physics and leapt over the weak force/condensed matter nuclear physics,” Bushnell said. “We are going back now to study and hopefully develop this arena.”
"Quando agli inizi ci siamo concentrati sull'ingegneria nucleare negli anni 40 abbiamo fatto un salto nella conoscenza della forza nucleare forte della fisica delle particelle, trascurando la forza nucleare debole della fisica della materia condensata nucleare", ha detto Bushnell. "Stiamo tornando indietro nello studio e speriamo di sviluppare questo aspetto."

NASA researchers are leaning on the Widom-Larsen Theory published in 2006 by Boston physicist Allan Widom and Chicago physicist Lewis Larsen, who speculates that low energy nuclear reactions are already happening on earth—in lightning, for example. And according to Larsen, LENR reactions may be responsible for occasional fires in lithium-ion batteries.
I Ricercatori della NASA si stanno riferendo alla pubblicazione del 2006 della Teoria Widom-Larsendel (se ne parla qui) fisico di Boston Allan Widom ed al fisico di CHicago Lewis Larsen, i quali ipotezzano che in realtà le reazioni nucleari a bassa energia si verificano già in natura, come nel caso dei lampi (si veda questo documento), per esempio. E, in accordo con Larsen, le reazioni LENR possono essere responsabili delle occasionali esplosioni avvenute alle batterie agli ioni di litio (documento al riguardo).

Which underscores that even low-energy nuclear reactors can produce dangerous amounts of energy.
La qual cosa mostra come anche le reazioni nucleari a bassa energia possono produrre grandi quantità pericolose di energia.

“Several labs have blown up studying LENR and windows have melted,” Bushnell writes, “indicating when the conditions are right prodigious amounts of energy can be produced and released.”
"Diversi laboratori sono saltati in aria studiando le LENR e le finestre sono eplose," scrive Bushnell, "mostrando che quando le condizioni sono corrette, enormi quantitativi di energia possono essere prodotti e rilasciati."

[UPDATE: Lewis Larsen responds to this statement in the comments below this post: "Firstly, all such violent energetic events are quite rare — only a handful have ever occurred over the past 20+ years during the course of literally hundreds of thousands of LENR experiments; most have involved water-filled reaction vessels of one kind or another . Secondly, and most importantly, NONE of these incidents were caused by a nuclear explosion per se." See Larsen's full comment on the third page of comments below.]
[AGGIORNAMENTO: Lewis Larsen risponde a questa esposizione nel commento di seguito a questo post: "Innanzitutto, tutti questi rilasci violenti di energia sono molto rari, solo un gruppetto di questi eventi è accaduto in oltre vent'anni di letteralmente centinaia di migliaia di esperimenti sulle LENR; la maggior parte 'amichevoli' e no, è stat realizzato in contenitori riempiti di acqua. In secondo luogo, e molto più importante, di per se, NESSUNO di questi incidenti è stato causato da esplosioni nucleari." SI veda a questo proposito il commento completo di Larsen in fondo a questo post all'inizio dei commenti (qui si riferisce nel documento originale pubblicato su FORBES, ai commenti che seguono lo scritto del giornalista n.d.t.)]

NASA researchers are working on producing the reactions by vibrating lattices of nickel saturated with hydrogen ions at high frequencies. Right now, those vibrations require more initial energy than the reactions produce, the same problem that has stymied efforts to produce fusion reactors. But Bushnell offers this summary of the state of low-energy nuclear reactors:
- Something real is happening.
- The weak interaction theories [including Widom-Larsen] suggest what the physics might be.
- There are efforts ongoing to explore the validity of the theories.
- There are continuing Edisonian efforts to produce devices mainly for heat or in some cases transmutations.
- There are efforts to certify such devices.
- NASA LaRC has begun LENR design studies guided by the Weak Interaction Theory

I Ricercatori della NASA stanno lavorando alla produzione di un reattore che funziona attraverso la vibrazione ad alta frequenza di reticoli cristallini di nickel saturati con ioni di idrogeno (cioè atomi di idrogeno a cui è stato asportato l'unico elettrone presente nell'atomo n.d.t.). In questo momento, la produzione di queste vibrazioni, richiede molta energia iniziale, più di quella prodotta durante la reazione, lo stesso problema che affligge i reattori a fusione. Ma Bushnell presenta questo sommario allo stato attuale dei reattori nucleari a bassa energia:
- Qualcosa di reale sta veramente accadendo.
- Le teorie basate sull'interazione debole [inclusa la Widom-Larsen] suggeriscono che cosa la fisica potrebbe divenire.
- Ci sono sforzi in corso per verificare la validità di queste teorie.
- Ci sono continui sforzi Edisoniani per realizzare dispositivi principalmente per produrre calore o in alcuni casi trasmutazioni.
- Ci sono sforzi per ottenere di certificare tali dispositivi.
- Il NASA LaRC (Langley Research Center della NASA) ha iniziato studi di modelli LENR seguendo la teoria dell'interazione debole.

ALCUNE CONSIDERAZIONI

Vediamo di ricapitolare.
La NASA, l'ente spaziale statunitense, sta eseguendo esperimenti su quella che volgarmente viene definita come "fusione fredda".
Così stanno facendo centinaia di laboratori nel mondo.
Addirittura ci sono aziende, è facile rintracciarle sul web, che sono passate dallo stato di "concept" alla realizzazione di prototipi funzionanti, dove però, la produzione di energia in eccesso è ancora piccola.
Per on parlare ancora di aziende che si dicono già pronte di introdurre sul mercato dispositivi già operanti (vedasi l'Energy Catalyzer (o E-Cat) dell'ingegnere italiano Andrea Rossi da parte della ditta Leonardo Corporation).
Dopo affermazioni così convinte ed accese, come quelle che sono state quelle di numerosi scienziati ed esperti in tutti questi anni, da quando vennero annunciati gli esperimenti nel 1989 di Martin Fleischmann e Stanley Pons (vedi su WikipediA), di totale negazione ed anzi di denigrazione nei confronti della cosidetta "fusione fredda", fa pensare seriamente il silenzio ufficiale calato su tutta quanta la questione.
Possibile che una ricerca così rivoluzionaria, che cambierebbe completamente tutti gli scenari sul pianeti in riferimento agli approvigionamenti energetici, passi tutt'ora sotto silenzio?
Una cosa del genere dovrebbe farla da padrone su tutti i giornali, i quotidiani e riviste scientiche.
Ma nessuno ne parla.
Avrei persino la consapevolezza del dubbio, della frode, dell'inganno e della bufala.
Ma com'è allora che così tanti laboratori nel mondo stanno facendo esperienze in questo senso?
Perchè persino la NASA se ne sta occupando?
Perchè c'è un così assordante silenzio?

[ Leggi notizia ] ( 1771 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3.1 / 636 )
La Saga dell'Inciucio 


Si diano fiato alle trombe.
E' cominciata.
La Saga dell'inciucio è all'inizio.
Il PD ormai rassegnato al NO del M5S ha dato inizio alle danze.
Un ballo con la Lega, uno con il PDL, uno con Monti e poi di nuovo ancora uno...
Ovviamente tutto questo sia ben chiaro.
Per il bene del paese.
Possibile che si riesca a vedere al di la del proprio naso?
Mi sa che oramai il PD sia votato al suicidio.

[ Leggi notizia ] ( 1812 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 10.9 / 180 )
20 o 30 mila 


Cominciammo in tanti, in 20 o 30 mila
poi andammo avanti, si sa il tempo uccide.
Lenti e inesorabili, avanzammo a stento
prima di voltarci e di piegarci a terra.

Procedemmo in molti, ed 1 ad 1
prigionieri od uccisi, e sia lo spazio! ci racchiuse.
Plasmati e lavorati, su giochi ed archi
non fummo che poca coscienza e fumo di conoscenza.

Incedemmo in sparuti gruppi, in cerchio (0)
liberati e solo sopravvissuti, e sia lo spazio... si curvò.
A lavorare chi su anima, chi su pane
persi e ci perdemmo, lasciando libero lo spirito, il più bello.

Rimanemmo una manciata tutti uguali, tutti diversi,
e fermi lì a guardare, si sa il tempo consuma.
Veloci e logorati, precipitammo in verso
e ci voltammo insieme e ci voltò la terra.

[ Leggi notizia ] ( 1040 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 668 )

<<Prima <Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Altre notizie> Ultima>>