Un Assordante Silenzio. Ancora 
Ritorno a parlare in merito alle LENR, riprendendo un altro post sempre su FORBES e sempre a cura di Jeff McMahon, dal titolo: "Tiny Nuclear Reactions Inside Compact Fluorescent Bulbs?" (Reazioni Nucleari Leggere all'interno delle Lampade Fluorescenti Compatte?)

Reazioni nucleari innoque a bassa energia possono essere normali all'interno delle lampade fluorescenti compatte, e causano fermento le teorie di un fisico a ricercatori della NASA con la prospettiva di produzione di energia a basso costo e non inquinante.
Le reazioni nucleari possono essere responsabili di un'inusuale "impronta" di isotopi di mercurio nelle lampade fluorescenti normalemente utilizzate che possono essere la causa dell'inquinamento ambientale dai bulbi, dice Lewis Larsen, un fisico di Chicago che appoggia la teoria Widom-Larsen, la quale studia le reazioni nucleari lente tra gli elementi che non sono radioattivi.

"Come la maggior parte delle persone non immagina, i processi nucleari dinamicamente attivi avvengono attualmente nelle case di decine di milioni di famiglie in tutto il mondo", mi ha detto Larsen.

"Per fortuna, non ci sono rischi di radiazioni per la salute associati con le CFL (Lampade Fluorescenti Compatte) perché esse non emettono radiazioni pericolose", dice Larsen, "e non sono pericolose per l'ambiente, gli isotopi radioattivi a lunga vita non sono in genere creati dalle LENR (reazioni nucleari a bassa energia)."

Larsen sospetta che reazioni nucleari a bassa energia si verificano nelle CFL, mi ha detto, ed è incoraggiato da uno studio del febbraio su lampade usate nelle quali si sono trovati isotopi di mercurio che le teorie più convenzionali non possono spiegare.

Gli autori di questo studio analizzato hanno utilizzato lampade fluorescenti alla ricerca di un'"impronta" unica di isotopi di mercurio. Se potessero trovare un'"impronta" unica, i ricercatori sarebbero in grado di identificare l'inquinamento da mercurio nell'ambiente proveniente da lampade fluorescenti di scarto:

"Tutte le lampade fluorescenti usano mercurio (Hg) che può essere una fonte di mercurio inquinante per l'ambiente in caso di rottura," scrivono gli autori, guidati da Chris Mead del Global Institute dell'Arizona State University of Sustainability, nel numero di febbraio di Environmental Science and Technology.

Una parte del mercato sempre più ampia richiede lapade fluorescenti sempre più compatte, i ricercatori si aspettano che l'inquinamento da mercurio dalle lampade continui ad aumentare:

"La quota antropica di emissioni atmosferiche del mercurio rappresentata da lampade fluorescenti negli Stati Uniti è del 1-5 per cento. Solo un terzo delle lampade fluorescenti vengono riciclate. L'illuminazione da lampade fluorescenti continua a soppiantare le lampade a incandescenza, e come le emissioni di mercurio provenienti da fonti di grandi dimensioni, come il carbone, centrali elettriche e gli inceneritori di rifiuti urbani si sono ridotte, così le lampade fluorescenti diverranno una fonte inquinante di mercurio sempre più importante per l'ambiente. Pertanto, un metodo per rivelare e quantificare il mercurio derivato da lampade fluorescenti sarebbe molto utile."

I ricercatori hanno trovato la loro "impronta" unica di mercurio da lampade fluorescenti. Ma non possono spiegare perché è così unica nel suo genere:

"Il mercurio catturato usando le CFL mostra un insolitamente elevato frazionamento isotopico (la distribuzione di mercurio nei suoi vari isotopi), il modello presente è del tutto diverso da quello che è stato osservato in precedenti ricerche di isotopi di mercurio, a differenza dell'arricchimento isotopico intenzionale".

Larsen crede di sapere perché gli isotopi di mercurio nelle lampadine fluorescenti compatte utilizzate sono diversi:

"Quando è stato osservato il fenomeno attraverso la teoria Widom-Larsen, i dati relativi agli isotopi di mercurio, raccolti accuratamente da Mead ed altri suggeriscono che le trasmmutazioni dovute a reazioni nucleari a bassa energia (LENR) possono effettivamente avvenire a tassi estremamente bassi nelle CFL durante il normale funzionamento" ha detto.

E questo dovrebbe rendere l'idea di reattori nucleari casalinghi meno spaventosa, Larsen ha aggiunto.

"Se questi nuovi dati eccezionali saranno verificati, si fornirà la prova che le LENR saranno una vera e propria tecnologia "verde", una tecnologia nucleare pienamente sicura".

Larsen spera di dimostrare che le reazioni nucleari a bassa energia sono sicure, verdi e comuni, sopratutto per distinguerle dalle reazioni di fissione che producono pericolose radiazioni ionizzanti nei reattori convenzionali. Egli ha trovato prove di LENR che si verificano nelle batterie a ioni di litio, convertitori catalitici, e naturalmente nei processi batterici e fulmini.

Molti ricercatori, tra cui gli scienziati della NASA, stanno lavorando sui reattori nucleari a bassa energia che utilizzano combustibili non pericolosi come nichel e idrogeno per produrre energia e innoqui sottoprodotti, come il rame. Ho discusso dei reattori in modo più dettagliato in un post precedente (vedi quale post sotto, n.d.t.), la NASA: 'Un Reattore Nucleare per Sostituire il Vostro Scaldabagno'.

Ma se le reazioni nucleari a bassa energia sono così comuni, perché non sono state notate prima dalla comunità scientifica? In parte perché non hanno studiato bene i fenomeni. L'attività LENR si fa notare poco, secondo Larsen, e "può essere facilmente rilevata e misurata attraverso l'uso di tecniche di spettroscopia di massa straordinariamente sensibili sugli isotopi stabili."

"Di conseguenza, per quasi 100 anni i processi LENR sono stati effettivamente nascosti alla maggior parte della comunità scientifica, anche se erano in bella vista."

Continua...

[ Leggi notizia ] ( 1753 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 665 )
Cipro, Banche ed Europa. Qualcosa che non Torna 


Più cose succedono, più mi convinco del fatto che questa non è l'Europa che sognavo.
Crisi Cipriota.
Sentendo tutti i commentatori economici, la responsabilità della crisi del sistema è stata causata dalla malagestione delle banche cipriote.
Il governo non ha i mezzi per tamponare l'emorragia, c'è bisogno dell'intervento dell'Europa.
Il fondo salvastati istituito in Europa dovrebbe servire a sostegno di quel sistema bancario quasi al collasso.
Soldi nostri ovviamente. Di noi europei.
Ancora una volta si dovrebbero usare i nostri soldi per coprire responsabilità della gestione delle banche.
Ma non basta.
A parziale copertura del fabbisogno di copertura, si dovrebbero prelevare forzatamente soldi direttamente da conti correnti delle banche cipriote.
E visto che Cipro è quasi un paradiso fiscale, meta di depositi di natura più o meno trasparente, potrebbe sembrare cosa buona e giusta.
Ma i piccoli correntisti?
Cipro aveva avanzato l'ipotesi di esonerare dal prelievo la fascia di depositi sotto i ventimila euro, l'Europa ha risposto picche.
Si decurterebbe dall'importo di circa sei miliardi di euro circa trecento milioni. Cosa non accettabile.
Non accettabile? Sarebbe circa un ventesimo della cifra complessiva!
Oltretutto proprio i piccolo correntisti sono quelli sicuramente meno responsabile della condizione di questo sistema e della speculazione ad esso associata.
Ma no, questo è inaccettabile.
E poi come spiegare il fatto che sono tutti in fibrillazione e quasi nel panico?
Rispetto ai bilanci di ben altre banche in altri paesi come Germania, Francia e Italia, un simile importo complessivo non sarebbe così drammatico da gestire da parte europea.
Cosa altro c'è?
Che buco reale c'è?
Chi sono i veri personaggi coinvolti?
Cosa rischiano veramente?
Ed intanto il parlamento di Cipro boccia il provvedimento (voluto come condizione sine qua non) richiesto dall'europa.



[ Leggi notizia ] ( 2372 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 667 )
Berlusconi: la Paura fà 90! 


Berlusconi ha paura di essere quasi messo all'angolo.
E la paura si sa, allontana ancora più dalla realtà.
La paura è rappresentata dalle quasi imminenti e probabili condanne per i proprio processi pendenti.
Oltre che alle consuete ed arzigogolate procedure per rinviare il più possibile l'inevitabile, si stanno sondando tutte le possibili soluzioni alternative per un salvacondotto.
Nell'instabilità che avvolge il futuro prossimo di governabilità si sta ventilando con insistenza l'ipotesi di un ritorno alle urne non troppo in la nel tempo.
Oltretutto anche nel caso la legislatura durasse a lungo, pare probabile che in caso di richiesta di arresto da parte dei PM nei confronti di Silvio Berlusconi, questa verrebbe con tutta probabilità rilasciata dall'attuale componente del Senato.
L'unica alternativa?
Proporre Berlusconi al Quirinale come Presidente della Repubblica.
Tutto l'entourage del PDL in questi giorni sta proponendo in tutte le salse la necessità di un elezione per la massima carica dello stato di centrodestra. E ovviamente quella figura sarà appunto Berlusconi.
Che farà il PD?


[ Leggi notizia ] ( 1235 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 665 )
La vacuità del folle, folle tempo 


“Incespicando nella luce, colto da bagliore, persi il tempo e persi l’ orizzonte.”


Quanti, dissero e ridissero, nel bagno porpora di vita e morte.
Quanto ogni potere dato e preso, a sfregio e scusa, come scudo s’ inalbera al cielo ed alla sorte.
E forte è dato, ad ingigantire il forte.
E preso, ad impietosire il folle.
Folle di vita, di solitudine e disperazione.

E nel piccolo identica vedo la stessa, bramosa ed insignificante incomprensione a se e al mondo.
E nello specchio osservo, con occhi assonnati, l’ adagio e l’ ingrasso all’ anima che nel calice stracolmo abbondano.

Oh forse lontano un mattino sveglio e desto al mondo potrò osservare finalmente il cielo,
sgombro di nubi, sgombro di ombre, sgombro di falsa accecante luce.

ODINO


MA CHE TU

PENSI DEL CIELO

E DELLA TERRA INTERA?


DEL CIELO E DELLE NUVOLE

DELLE ONDE DEL TEPORE E DELLA LUCE?

DEL FISCHIO DEL TEMPO, DELL’ URLO DEL GABBIANO,

E DEL SILENZIO INNOCENTE, ARDENTE DEI TUOI OCCHI NERI E COSI’ PROFONDI?


[ Leggi notizia ] ( 1346 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 702 )
Un'Assordante Silenzio 
Vorrei puntare i riflettori su una notiza apparsa sulla rivista Forbes nella versione on-line in data 22 Febbraio 2013 dal titolo "NASA: A Nuclear Reactor To Replace Your Water Heater" che suona all'incirca così:
"NASA: Un Reattore Nucleare in Sostituzione del Tuo Calorifero".
L'articolo è a firma del giornalista commentatore Jeff McMahon.

This reactor does not use fission, the process of splitting atoms into smaller elements employed by every commercial power reactor currently operating on earth.
Questo reattore non usa la fissione, il processo di divisione dell'atomo in elementi più semplici, processo utilizzato da tutti i reattori nucleari in commercio attualmente in funzione sul pianeta.

And it does not use hot fusion, the union of hydrogen atoms into larger elements that powers the sun and stars.
E non usa nemmeno la fusione calda, cioè l'unione di atomi di idrogeno in elementi più complessi, che alimenta il sole e le stelle.

Instead, a low-energy nuclear reactor (LENR) uses common, stable elements like nickel, carbon, and hydrogen to produce stable products like copper or nitrogen, along with heat and electricity.
Al contrario, un reattore nucleare a bassa energia utilizza elementi comuni e stabili come il nickel, il carbonio e l'idrogeno per produrre elementi stabili come il rame o l'azoto, insieme a calore ed elettricità.

“It has the demonstrated ability to produce excess amounts of energy, cleanly, without hazardous ionizing radiation, without producing nasty waste,” said Joseph Zawodny, a senior research scientist with NASA’s Langley Research Center.
"E' stata dimostrata la possibilità di produrre un eccesso di energia, pulita, senza la presenza contemporanea di radiazioni ionizzanti, senza la produzione di rifiuti dannosi", ha detto Joseph Zawodny (vedi anche qui, n.d.t.), un ricercatore "senior" del Langley Research Center della NASA (vedi video originale, in cui Zawodny parla del reattore nucleare a bassa energia, n.d.t.).


Joseph Zawodny (NASA) che mostra un dispositivo usato per studiare le reazioni nucleari a bassa energia.

“The easiest implementation of this would be for the home,” he said. “You would have a unit that would replace your water heater. And you would have some sort of cycle to derive electrical energy from that.”
"L'implemetazione più semplice di tutto questo, sarebbe per l'uso domestico," dice ancora. "Si potebbe avere un'unità che potrebbe sostituire il vostro termosifone. E da questo si potebbe ricavare una sorta di ciclo per produrre energia elettrica."

The LENR offers a slow-moving neutron to an element—NASA researchers are working with nickel. The nickel absorbs the extra neutron, rendering the nickel unstable. To regain stability, the acquired neutron splits into an electron and a proton.
Le LENR (Reazioni Nucleari a Bassa Energia, n.d.t.) mettono a disposizione della reazione, un neutrone in movimento lento verso un elemento, i ricercatori della NASA stanno lavorando con il nichel. Il nichel assorbe questo neutrone, rendendo l'atomo di nichel instabile. Per riguadagnare stabilit nll'atomo di nichel, il neutrone acquisito si spezza in un elettrone ed un protone.

“So where it once had an extra neutron, making it an unstable isotope of whatever element it was, it now has an extra proton instead, which makes it a more stable isotope of a different element,” Bob Silberg of NASA’s Jet Propulsion Laboratory wrote last week on the agency’s Global Climate Change blog.
Così dove prima c'era un neutrone in più, rendendo l'atomo un isotopo instabile del qualsivoglia elemento fosse prima, ora, tale atomo, ha invece un protone in più, il quale fa si che esso sia un isotopo di un elemento differente molto più stable.

“This process releases energy which, hypothetically, can be used to generate electricity.”
"Questo processo rilascia energia, la quale, ipoteticamente, potebbe essere usata per produrre elettricità"

With its new proton, the nickel has gained stability as another element: copper.
Con il suo nuovo protone, il nichel ha guadagnato stabilità, divenendo un altro elemento: il rame.

“There are estimates using just the performance of some of the devices under study that 1 percent of the nickel mined on the planet each year could produce the world’s energy requirements at the order of 25 percent the cost of coal,” according to Dennis Bushnell, the chief scientist at Langley.
"Ci sono stime delle performance dei dispositivi sotto studio, che stabiliscono che l'un per cento del nickel estratto ogni anno dal pianeta, potrebbe coprire la richiesta di energia nel mondo nell'ordine del 25 per cento del costo del carbone", in accordo (vedi documento) con Dennis Bushnell (vedi anche qui, n.d.t.), il responsabile capo sceintifico a Langley.

Carbon could also be used as a fuel, NASA scientists speculate, and the process would turn the carbon into nitrogen, the most abundant element in the atmosphere.
Il Carbonio potebbe essere usato come combustibile, ipotizzano gli scienziati della NASA, ed il processo potebbe trasformare il carbonio in azoto, il più abbondante elemento nell'atmosfera.

“I don’t know what could possibly be cleaner than that,” said Zawodny. “You’re not sequestering carbon, you’re totally removing carbon from the system.”
"Io non so cosa potebbe essere meno inquinante di questo," dice Zawodny. "Non si sta confinando il carbonio, lo si sta completamente eliminando dal sistema."

The scientists emphasize that LENR reactors are very different from the fission reactors employed today, which use highly radioactive elements, produce radioactive waste, and occasionally suffer from meltdowns. They also use the term LENR to distinguish these reactors from the chemical cold fusion reactors sought by researchers beginning in the 1980's.
Gli scienziati sottolineano che i reattori LENR, sono realmente differenti dai reattori a fissione nucleare sviluppati oggi, i quali usano elementi altamente radioattivi, producendo scorie radioattive, ed occasionalmente andando incontro a gravi incidenti. Inoltre usano il termine LENR per distinguere questi reattori da quelli chimici a fusione fredda sviluppati da ricercatori a cominciare dagli anni 80.

“When we concentrated upon nuclear engineering beginning in the 1940's we jumped to the strong force/particle physics and leapt over the weak force/condensed matter nuclear physics,” Bushnell said. “We are going back now to study and hopefully develop this arena.”
"Quando agli inizi ci siamo concentrati sull'ingegneria nucleare negli anni 40 abbiamo fatto un salto nella conoscenza della forza nucleare forte della fisica delle particelle, trascurando la forza nucleare debole della fisica della materia condensata nucleare", ha detto Bushnell. "Stiamo tornando indietro nello studio e speriamo di sviluppare questo aspetto."

NASA researchers are leaning on the Widom-Larsen Theory published in 2006 by Boston physicist Allan Widom and Chicago physicist Lewis Larsen, who speculates that low energy nuclear reactions are already happening on earth—in lightning, for example. And according to Larsen, LENR reactions may be responsible for occasional fires in lithium-ion batteries.
I Ricercatori della NASA si stanno riferendo alla pubblicazione del 2006 della Teoria Widom-Larsendel (se ne parla qui) fisico di Boston Allan Widom ed al fisico di CHicago Lewis Larsen, i quali ipotezzano che in realtà le reazioni nucleari a bassa energia si verificano già in natura, come nel caso dei lampi (si veda questo documento), per esempio. E, in accordo con Larsen, le reazioni LENR possono essere responsabili delle occasionali esplosioni avvenute alle batterie agli ioni di litio (documento al riguardo).

Which underscores that even low-energy nuclear reactors can produce dangerous amounts of energy.
La qual cosa mostra come anche le reazioni nucleari a bassa energia possono produrre grandi quantità pericolose di energia.

“Several labs have blown up studying LENR and windows have melted,” Bushnell writes, “indicating when the conditions are right prodigious amounts of energy can be produced and released.”
"Diversi laboratori sono saltati in aria studiando le LENR e le finestre sono eplose," scrive Bushnell, "mostrando che quando le condizioni sono corrette, enormi quantitativi di energia possono essere prodotti e rilasciati."

[UPDATE: Lewis Larsen responds to this statement in the comments below this post: "Firstly, all such violent energetic events are quite rare — only a handful have ever occurred over the past 20+ years during the course of literally hundreds of thousands of LENR experiments; most have involved water-filled reaction vessels of one kind or another . Secondly, and most importantly, NONE of these incidents were caused by a nuclear explosion per se." See Larsen's full comment on the third page of comments below.]
[AGGIORNAMENTO: Lewis Larsen risponde a questa esposizione nel commento di seguito a questo post: "Innanzitutto, tutti questi rilasci violenti di energia sono molto rari, solo un gruppetto di questi eventi è accaduto in oltre vent'anni di letteralmente centinaia di migliaia di esperimenti sulle LENR; la maggior parte 'amichevoli' e no, è stat realizzato in contenitori riempiti di acqua. In secondo luogo, e molto più importante, di per se, NESSUNO di questi incidenti è stato causato da esplosioni nucleari." SI veda a questo proposito il commento completo di Larsen in fondo a questo post all'inizio dei commenti (qui si riferisce nel documento originale pubblicato su FORBES, ai commenti che seguono lo scritto del giornalista n.d.t.)]

NASA researchers are working on producing the reactions by vibrating lattices of nickel saturated with hydrogen ions at high frequencies. Right now, those vibrations require more initial energy than the reactions produce, the same problem that has stymied efforts to produce fusion reactors. But Bushnell offers this summary of the state of low-energy nuclear reactors:
- Something real is happening.
- The weak interaction theories [including Widom-Larsen] suggest what the physics might be.
- There are efforts ongoing to explore the validity of the theories.
- There are continuing Edisonian efforts to produce devices mainly for heat or in some cases transmutations.
- There are efforts to certify such devices.
- NASA LaRC has begun LENR design studies guided by the Weak Interaction Theory

I Ricercatori della NASA stanno lavorando alla produzione di un reattore che funziona attraverso la vibrazione ad alta frequenza di reticoli cristallini di nickel saturati con ioni di idrogeno (cioè atomi di idrogeno a cui è stato asportato l'unico elettrone presente nell'atomo n.d.t.). In questo momento, la produzione di queste vibrazioni, richiede molta energia iniziale, più di quella prodotta durante la reazione, lo stesso problema che affligge i reattori a fusione. Ma Bushnell presenta questo sommario allo stato attuale dei reattori nucleari a bassa energia:
- Qualcosa di reale sta veramente accadendo.
- Le teorie basate sull'interazione debole [inclusa la Widom-Larsen] suggeriscono che cosa la fisica potrebbe divenire.
- Ci sono sforzi in corso per verificare la validità di queste teorie.
- Ci sono continui sforzi Edisoniani per realizzare dispositivi principalmente per produrre calore o in alcuni casi trasmutazioni.
- Ci sono sforzi per ottenere di certificare tali dispositivi.
- Il NASA LaRC (Langley Research Center della NASA) ha iniziato studi di modelli LENR seguendo la teoria dell'interazione debole.

ALCUNE CONSIDERAZIONI

Vediamo di ricapitolare.
La NASA, l'ente spaziale statunitense, sta eseguendo esperimenti su quella che volgarmente viene definita come "fusione fredda".
Così stanno facendo centinaia di laboratori nel mondo.
Addirittura ci sono aziende, è facile rintracciarle sul web, che sono passate dallo stato di "concept" alla realizzazione di prototipi funzionanti, dove però, la produzione di energia in eccesso è ancora piccola.
Per on parlare ancora di aziende che si dicono già pronte di introdurre sul mercato dispositivi già operanti (vedasi l'Energy Catalyzer (o E-Cat) dell'ingegnere italiano Andrea Rossi da parte della ditta Leonardo Corporation).
Dopo affermazioni così convinte ed accese, come quelle che sono state quelle di numerosi scienziati ed esperti in tutti questi anni, da quando vennero annunciati gli esperimenti nel 1989 di Martin Fleischmann e Stanley Pons (vedi su WikipediA), di totale negazione ed anzi di denigrazione nei confronti della cosidetta "fusione fredda", fa pensare seriamente il silenzio ufficiale calato su tutta quanta la questione.
Possibile che una ricerca così rivoluzionaria, che cambierebbe completamente tutti gli scenari sul pianeti in riferimento agli approvigionamenti energetici, passi tutt'ora sotto silenzio?
Una cosa del genere dovrebbe farla da padrone su tutti i giornali, i quotidiani e riviste scientiche.
Ma nessuno ne parla.
Avrei persino la consapevolezza del dubbio, della frode, dell'inganno e della bufala.
Ma com'è allora che così tanti laboratori nel mondo stanno facendo esperienze in questo senso?
Perchè persino la NASA se ne sta occupando?
Perchè c'è un così assordante silenzio?

[ Leggi notizia ] ( 1709 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3.1 / 625 )
La Saga dell'Inciucio 


Si diano fiato alle trombe.
E' cominciata.
La Saga dell'inciucio è all'inizio.
Il PD ormai rassegnato al NO del M5S ha dato inizio alle danze.
Un ballo con la Lega, uno con il PDL, uno con Monti e poi di nuovo ancora uno...
Ovviamente tutto questo sia ben chiaro.
Per il bene del paese.
Possibile che si riesca a vedere al di la del proprio naso?
Mi sa che oramai il PD sia votato al suicidio.

[ Leggi notizia ] ( 1772 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 11.7 / 163 )
20 o 30 mila 


Cominciammo in tanti, in 20 o 30 mila
poi andammo avanti, si sa il tempo uccide.
Lenti e inesorabili, avanzammo a stento
prima di voltarci e di piegarci a terra.

Procedemmo in molti, ed 1 ad 1
prigionieri od uccisi, e sia lo spazio! ci racchiuse.
Plasmati e lavorati, su giochi ed archi
non fummo che poca coscienza e fumo di conoscenza.

Incedemmo in sparuti gruppi, in cerchio (0)
liberati e solo sopravvissuti, e sia lo spazio... si curvò.
A lavorare chi su anima, chi su pane
persi e ci perdemmo, lasciando libero lo spirito, il più bello.

Rimanemmo una manciata tutti uguali, tutti diversi,
e fermi lì a guardare, si sa il tempo consuma.
Veloci e logorati, precipitammo in verso
e ci voltammo insieme e ci voltò la terra.

[ Leggi notizia ] ( 988 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 660 )
Consiglio a Bersani. PD. PDl, inciuci, Bersani, Grillo, Berlusconi e Presidenti 
Ora mi metto pure a dare consigli...
PD e PDL sono accomunati dal fatto in questo momento, dalla necessità, da parte di entrambi, di "dover" governare.
Come già detto per ragioni differenti.
Il PDL ne ha disperatamente bisogno per poter fornire un salvacondotto, all'oramai plurincriminato Silvio Berlusconi. Non ha scelta. La conclusione di molti processi si avvicina, alcuni dei quali prevedono pure come pena l'interdizione ai pubblici uffici, con il risultato che verrebbero meno così, pure le prerogative parlamentari. Con annessa possibile carcerazione.
Il PD nondimeno, nelle vesti di Bersani, se non ottenesse, un qualche risultato politico, si vederebbe cedere suo malgrado, il passo ad un altro dirigente di partito. Ed è troppa la voglia di voler governare.
Come si vede due partiti con finalità diverse, ma accomunati dallo stesso inesorabile destino.
L'inciucio programmato...
Per il PD la conclusione sarebbe devastante.
Non penso che il proprio elettorato gli perdonerebbe una colpa così grave.
E' per questo che Bersani sta facendo carte false per coinvolgere il M5S ad assumersi responsabilità di governo.
Ma con uno spartimento vecchia maniera delle leve del potere non otterrebbe nulla se non sonore sbattute in faccia di porte, come del resto sta avvenendo.
Quello che ancora non ha voluto capire è il nuovo coerente modo di comportarsi del Movimento grillino.
E questo gli può essere fatale.
Come chance si riserverebbe la possibilità di rinfacciare a Grillo la responsabilità dell'eventuale ritorno alle urne, nella speranza che gli Italiani attribuirebbero al Movimento colpa così grave.
Ma si sa, le cose possono sempre riservare amare sorprese e non è detto che punirebbero per forza Grillo. Anzi potrebbe essere che la cosa addirittura potrebbe ritorcersi contro al PD.
Rimarrebbe quindi solo l'alternativa inciucio PD-PDL.
O no?
Forse no.
Bisognerebbe avere coraggio.
Spirito di sacrificio.
capacità di cogliere al volo le situazioni.
Come?
Prima mossa.
Rinunciare unilateralmente per iscritto ai rimborsi elettorali per il PD.
Proprio come il Movimento 5 Stelle.
Già questo sparapiglierebbe un po le carte.
Seconda mossa.
Votare alla Camera come Presidente la persona proposta dal PD stesso.
Votare al Senato il candidato del M5S.
Perché non il contrario?
Perché in questo modo sarebbe chiara l'assenza di accordi ed inciuci.
Alla Camera il PD ha la maggioranza e potrebbe eleggere senza problemi il Presidente.
Al senato, se insieme PD e M5S votassero lo stesso candidato questo sarebbe per forza eletto. Senza accordi preventivi.
Terza mossa.
Votare come Presiedente alla Repubblica come successore di Napolitano, una delle personalità proposte dal M5S, di sicuro potrebbe esserci nel ventaglio, una proposta condivisa da entrambi. Sempre senza accordi.
Quarta mossa... Dare la fiducia ad un Governo M5S!
Ma siamo matti mi si dirà?
E che, il PD è così deficiente da dare TUTTO ai grillini?
Così, cedendo tutto, senza combattere, mollando proprio tutto?!?!!?
Forse no, forse potrebbe essere la mossa vincente, in effetti per tutti.
E' vero da parte di Bersani bisognerebbe immolarsi e con sacrificio autoescludersi da ogni possibilità di governo, ma i vantaggi sarebbero molteplici.
Da primo, si avrebbe sempre la facoltà di opporsi a decisioni che potrebbero sembrare in collisione con la visione del PD.
Inoltre, come più volte sottolineato dallo stesso Grtillo, la centralità degli aspetti legislativi tornerebbe alle Camere, il governo avrebbe solo compiti di Governo appunto e di indirizzo delle politiche. Oltre ovviamente alla forte prerogativa di rappresentarci in Europa e nel Mondo.
Vero cosa non da poco.
Ma ogni errore, ogni politica errata, ogni problema mal risolto, sarebbe prima di tutto responsabilità del M5S.
Senza contare il fatto che in qualsiasi momento potrebbe togliere la fiducia a far ritornare il paese alle urne.
Ed ogni addebito sarebbe da imputarsi al M5S e non al PD, e di questo il partito di Bersani potrebbe avvantaggiarsi non poco.
Inoltre questo potrebbe essere veramente un bene per il paese.
Una forza nuova, con sani principi e volenterosa.
Farebbe errori, certamente.
Avrebbe tentennamenti.
Non tutte le scelte e decisioni sarebbero condivisibili.
Ma potrebbe essere veramente l'occasione di riscatto per un paese ostaggio per vent'anni, di immobilismo, malapolitica, malgoverno, corruzione, prevalere di interessi personali, incompetenze ed incapacità.
Ed ho proprio detto per tutti i vent'anni...
Ma si sa...
La gente, sopratutto quella attaccata alle poltrone è poco incline al sacrificio per un bene comune.
Si accamperanno mille scuse e giustificazioni, per non fare o nulla od un governissimo osceno.
Non si vede nulla al di là del proprio naso.
E gli interessi contingenti sono sempre più pressanti di quelli visti in un ottica non imminente.
Ma chissà, a volte la speranza riserva sorprese sorprendenti. Appunto.

[ Leggi notizia ] ( 1185 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 610 )
Sono "Stizzito" 
Sinceramente basta.
Sono stufo dei soliti discorsi triti e, qualcuno, in malafede, circa la tanto nominata "antipolitica" del Movimento 5 Stelle?
Antipolitica?
Ma è SOLO politica altro che storie!!!
Magari è ALTRAPOLITICA, ma non antipolitica!
Magari potrà non piacere.
Magari potrà dare fastidio.
Ma è politica, cavolo!
E' politica contro i partiti, contro i finanziamenti a pioggia e gli sprechi. Contro le attribuzioni ingiustificate, contro una malapolitica di gestione dell'ambiente e del territorio.
Ma ripeto è sopratutto politca, non la solita politica, ma politica!
E poi altra cosa.
Movimento polpulista?
Verissimo.
Ma vediamo di attribuire alle parole il loro corretto significato.
Altrimenti possiamo dire con una parola anche esattamente il suo opposto.
Come in questo caso.
Ha perfettamente ragione Dario Fo (in un post di diversi giorni fa, lo spiega davvero benissimo!).
Populista vuol dire "a favore del popolo".
Ma chi usa questa parola intende il suo opposto: "demagogo".
Che è altra cosa appunto.
Nemmeno sono in grado di esprimere ciò che pensano...

[ Leggi notizia ] ( 1246 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 611 )
Danze PD, PDL e M5S 
E' Incredibile.
Al di là della considerazione che sia opportuno o meno da parte del Movimento 5 Stelle rifiutare un'alleanza con le attuali forze politiche, è possibile che il PD non abbia ancora capito?
"Grillo deve dare una risposta definitiva ad un'alleanza con il PD".
Mi accorgo proprio della scollatura delle forze politiche con la realtà del paese e delle cose.
Non si è ancora capito che il M5S, NON VUOLE ASSOLUTAMENTE UN ACCORDO!!!
Mi sembra sia stato detto in mille modi chiari ed inequivocabili.
Eppure continuano a porre le stesse domande.
O quantomeno la stessa richiesta.
Alleanza PD M5S.
Eppure è stato detto non chiaramente, ma molto chiaramente.
No ad alleanze.
Capisco che un accordo tra PD e PDL (o pdmenoelle come dice Grillo), sia improponibile per il PD, visto che perderebbero inevitabilmente gran parte dell'elettorato che lo sostiene.
Ma non esiste proprio alcun obbligo da parte del M5S di accettare tale proposito, ma proprio nessuno.
Se proprio vogliono fare un governo possono farlo benissimo con il PDL.
Che del resto non aspetta altro.
Sarebbe l'unico modo per barattare un eventuale immunità del Berlusconi, che gli permetterebbe di passare immune nel campo minato degli innumerevoli processi che lo attendono al varco.
Di nuovo il sacrificio di tutti per il bene di uno solo...
E tutti continuano a non capire...
O forse vogliono continuare a non capire...

[ Leggi notizia ] ( 1134 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 639 )
Speranze e Aspettative. Francesco I 
Riponevo molte speranze ed aspettative sul fatto che il nuovo Pontefice potesse chiamarsi Francesco I.
Così è stato.
Spero davvero queste non si risolvano presto in una grande disillusione.
Ma i nomi ed i simboli rivestono un'importanza spropositata.
Quando poi ho appreso della sua provenienza, queste speranze ed aspettative si sono rinfocolate.
Questo può cambiare il ruolo della Chiesa nel Mondo e nel Tempo.
Dove la Fratellanza, l'Amore e la Fiducia possano assumere aspetti inaspettati.
E dove la Povertà per il Prossimo sia praticata veramente.
Francesco I.

[ Leggi notizia ] ( 1093 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 620 )
In Silenzio 
In silenzio muovo i primi passi.
In silenzio esalo gli ultimi respiri.
In un sommesso silenzio ho ascoltato la terra.
In un umile pensiero ho creato il mondo.
Sono nel vento.
Nel vento sono nella polvere.
Nella polvere sono posato a terra.
Nella Terra sono diventato polline.
Un soffio di vita, un soffio nel sole.
E dietro il sole, nulla.

[ Leggi notizia ] ( 1213 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 2.9 / 747 )
L’uomo nero 
Sono sorpreso e quasi turbato.
Dando un occhiata di sfuggita alla prima pagina del Secolo XIX di stamattina 8 Marzo 2013, ho letto:
“La Chiesa savonese ha annunciato l’immediata apertura di un procedimento di diritto canonico, nei confronti del prete accusato da un ex seminarista di violenza sessuale su minore.” vedi notizia.
Ma come?
Solo ora?
Sono più di dieci anni, in cui tre vescovi diversi si sono succeduti alla guida della Curia di Savona, che vengono presentati esposti e richieste di chiarimenti ufficiali, sopratutto ad opera di Francesco Zanardi, una delle vittime di abusi, e solo ora dopo che la vicenda ha avuto rilevanza nazionale ed internazionale grazie alla trasmissione delle “Iene”, andata in onda su Italia1 il giorno 3 marzo 2013, viene annunciata l’apertura di un procedimento vedi video.
Da tutto ciò, si evincono chiaramente due cose.
La prima, consiste in tutta una serie di operazioni omertose di copertura da parte dei vescovi (Sanguinetti, Calcagno, Lanfranconi) presenti in quegli anni, che non fecero altro che spostare da una parrocchia all’altra Don Nello Giraudo consentendogli di continuare la sua attività parrocchiale anche a contatto di bambini, senza prendere alcun altro tipo di provvedimento. Anzi gli fu pure consentito, senza che l’allora Vescovo di Savona Monsignor Lanfranconi si opponesse in qualche modo, l’apertura di una comunità per bambini disagiati!
La seconda, la conoscenza diretta dei fatti da parte dell’allora Cardinale Joseph Ratzinger a quei tempi Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, poi divenuto Papa Benedetto XVI, per opera dell’allora vescovo di Savona Monsignor Calcagno, la cui unica conseguenza fu l’allontanamento del prelato presso un’altra parrocchia a soli dodici chilometri di distanza. Consentendogli di fatto di continuare la sua attività di pedofilo molestatore di ragazzini appena adolescenti.
Molti di questi fatti non costituiranno sicuramente più reato, essendo oramai stati prescritti, ma di sicuro non possono assolvere la coscienza di così tanti eminenti esponenti della chiesa cattolica romana.
Perchè si noti, è sì spregevole l’atto di omertà compiuto perché a conoscenza di un fatto così grave senza che venga preso alcun tipo di provvedimento, ma ancor più lo è, se non solo lo si permette, ma addirittura lo si asseconda permettendo ad un uomo malato di poter aprire e gestire centri di accoglienza per bambini disagiati.
Questà non è solo omertà, è ancor più vera complicità morale!!!
Attenti bambini, ma non al Lupo.
Attenti all’uomo nero.
Visto che tanto nera la tonaca lo è lo stesso!

[ Leggi notizia ] ( 1234 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 597 )
Riflettere, è sempre bene riflette! 
Mi rifaccio al post di Beppe Grillo:
“Circonvenzione di elettore”,
precisamente su quanto stabilito dall’art. 67 della Costituzione della Repubblica italiana che così recita:

“Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato”.

E così si esprime Beppe:

“Questo consente la libertà più assoluta ai parlamentari che non sono vincolati né verso il partito in cui si sono candidati, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori. Insomma, l’eletto può fare, usando un eufemismo, il cazzo che gli pare senza rispondere a nessuno. Per cinque anni il parlamentare vive così in un Eden, in un mondo a parte senza obblighi, senza vincoli, senza dover rispettare gli impegni, impegni del resto liberamente sottoscritti per farsi votare, nessuno lo ha costretto con una pistola alla tempia a farsi inserire nelle liste elettorali.”

Secondo me, prima di sparare a zero su di un argomento, bisognerebbe soffermarsi un attimo ed approfondire la cosa, senza agire d’impulso come magari si vorrebbe.
Perchè mai i nostri padri costituenti avranno deciso di inserirlo nella costituzione?
Per favorire forse passaggi di casacca interesati, tradimenti e gabbanate?
No.
Per una motivazione semplicissima.
Se il NOSTRO rappresentante fosse vincolato irriducibilmente al partito od al movimento nel quale è stato eletto, dovrebbe sempre e comunque assecondare e seguire le linee guida di tale gruppo, in qualsiasi circostanza.
Bhe, direte voi, è che c’è di male?
In fondo è proprio ciò che questo movimento sta promuovendo con pieno convincimento.
C’ è di male che se improvvisamente un partito, od un movimento decidesse di, che so, prendere il controllo del paese, proponendo e facendo approvare una serie di norme repressive ed autoritarie, il nostro buon rappresentante non potrebbe far altro che assecondarle o dimettersi.
Gli sarebbe completamente preclusa la possibilità di opporsi, anche in parlamento, contro tali norme, costituendo nuovi gruppi di lotta ed opposizione all’interno dell’alveo democratico e lagale.
E sembra poca cosa???
Rflettere, bisogna sempre riflettere prima di esprimersi.
Sto riponendo veramente tanta fiducia nel fatto che lo scossone dato da queste elezioni possa davvero cambiare le cose.
Ma per favore Beppe, bisogna sempre studiare bene le cose prima.

[ Leggi notizia ] ( 455 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 603 )
Brutta Europa 
Europa.
Sta succedendo in tutta Europa.
O perlomeno in quella europea in difficoltà, in affanno.
Un vento di insofferenza verso la corruzione la malapolitica, verso quei castelli di cristallo, dove si vive così scostati dalla realtà.
Bulgaria, Portogallo, Grecia, Spagna, Italia, …
Gli altri seguiranno a ruota.
E’ un Europa non unita, fatta di egoistici localismi nazionali, addirittura schizofrenica, dove si calpestano le unicità, solo in favore della dea Economia.
Dove non è concesso il reciproco sostegno se non a caro prezzo, senza integrazione.
E nei singoli paesi più in difficoltà, una classe politica corrotta e cieca, prende misure di austerità che non la riguardano e non la toccano. Nel loro palazzo dorato osservano dall’alto una nazione in difficoltà non avendo proprio la più pallida idea di cosa significhi vivere immersi nella realtà.
Una Bruta Europa.

Lettera43: la rivolta dei cittadini contro la casta.

[ Leggi notizia ] ( 1168 letture )   |  permalink  |  riferimento  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 584 )
Ventole e pentole 
Ho sentito Vendola in televisione.
Oramai si è votato.
Non ha vinto nessuno…
Forse…

Ma Vendola, sta diventando grillino?

[ Leggi notizia ] ( 1427 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 631 )
Le prime 5 Stelle 
26 Febbraio 2013 - Post Voto Politiche…

Un panorama nuovo.
Un cielo nuovo.
5 Nuove Stelle nel Cielo…

[ Leggi notizia ] ( 1562 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 636 )
Ingranaggi 
Immaginate di avere che so un fidanzato, un figlio, un amico di vent'anni, coinvolto e deceduto in un incidente autostradale, la cui causa è da imputarsi alla guida sconsiderata di un individuo, ubriaco, appena uscito da una rissa, alla guida di un auto per di più con i fari spenti che viaggi contromano.
Si immagini ancora, che nonostante l'incidente, tale persona, sia solo lievemente ferita, venga ricoverato in ospedale, senza che l'autorità giudiziaria prenda il benché minimo provvedimento restrittivo, con la motivazione che un ferito non abbia possibilità di fuga data la sua condizione.
Si immagini ulteriormente che sempre tale individuo, del tutto indisturbato, lasci l'ospedale in cui è ricoverato, non avendo alcun tipo di obbligo, e diciamo essendo extracomunitario (come dice su "La Stampa" di oggi Massimo Gramellini "non è un'aggravante, ma non può essere neanche un'attenuante"), del tutto indisturbato e faccia ritorno nel suo paese d'origine.
Fantascienza?
No è esattamente quanto accaduto nei giorni scorsi nella vicenda che ha visto coinvolti quattro ragazzi di 20, 21, 24 e 28 anni, deceduti durante lo scontro con un Audi A3 occupata da tre ragazzi di nazionalità albanese, sulla Monticelli-Castelvetro.
Il conducente dell'Audi, Ashim Tola, risultato positivo al test dell'alcool con un livello pari a 1,69, era stato appena respinto insieme agli altri occupanti dell'auto da un locale, e, a fari spenti e contromano, si era lanciato a velocità elevata in direzione di San Pedretto per raggiungere qui un altro ritrovo notturno.
Dopo lo scontro, avendo riportato solo lievi ferite, era stato comunque ricoverato presso l'ospedale di Cremona, e qui, senza che venisse emessa alcuna ordinanza restrittiva nei suoi confronti, dopo qualche giorno è uscito.
La magistratura è fatta di uomini.
Gli uomini, come si sa, possono sbagliare.
Ma che un magistrato che quanto meno ha commesso un atto di leggerezza (e veramente non mi si venga a dire che non c'erano gli estremi per emettere un'ordinanza di custodia cautelare, piantonando la stanza d'ospedale!!!), non subisca nemmeno un provvedimento disciplinare è il massimo.
Non è questione d'interpretazione del codice, è questione di buon senso. Senso comune.
Un magistrato che non ha nemmeno questo, per quanto possano valere le varie interpretazioni (già di per se l'interpretazione di una norma suona assurdo), non può fare il magistrato!
Non è nemmeno facile populismo, ne demagogia, ne voglia di giustizialismo.
Fa solo tremendamente rabbia che in Italia vengano svolti dibattimenti e processi "sul nulla" (vedasi molti casi scoppiati ultimamente dove i veri protagonisti sono gli inquirenti con una fame terribile di voler apparire) e le cose veramente serie vengano trattate con superficialità e disattenzione.


[ Leggi notizia ] ( 1195 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 2.9 / 830 )
Delirio 


Siamo arrivati al "delirio".
Fotografare un paesaggio con soggetti all'interno architettonici e paesagistici?
Si può?
Ma certo che si!
La cosa importante è stare bene attenti a non includere nello scatto opere architettoniche di autori in vita o morti da meno di sett'anni.
Perché?
Presto detto.
La normativa circa il diritto d'autore italiana, vieta esplicitamente di ritrarre negli scatti fotografici, opere di autori (quindi anche architettoniche), il cui autore sia ancora in vita, o che sia morto da meno di anni settanta (già di per se un numero di anni assurdo).
Il divieto viene meno se la foto è utilizzata a fini strettamente personali e non condivisa con altri.
Altrimenti bisogna versare i diritti alla SIAE, pena multe severissime ed oscuramento "d'ufficio" del sito qualora queste vengano pubblicate su internet.
Quindi, se anche ho solo intenzione, di condividere i miei scatti con amici, sul mio sito personale, devo stare bene attento che non includano che so, opere di Renzo Piano.
Magari sono andato a Genova, al Porto Antico, a visitare il bellissimo acquario, ed ho ritratto la mia comitiva dinnanzi alla ruota panoramica, prima di inserire il tutto nel mio album su internet mi devo mettere con santa pazienza ad eliminare tutte le costruzioni architettoniche recenti...
Credo proprio siama oramai al delirio...
Ma ci si rende conto del livello qualitativo della legge sul diritto d'autore in vigore in Italia?
Se si pensa che siano applicazioni esasperate della norma, ci si deve ricredere.
Io stesso ho dovuto ricredermi.
E' notizia di questi giorni, infatti, che lo staff di gestione di Wikipedia Italia, ha deciso di bandire dalla propria enciclopedia, ogni riferimento fotografico ad opere architettoniche e paesagistiche che possano far insorgere problemi circa il diritto d'autore.
Tutto è iniziato a gennaio 2007, quando con un colpo di genio, la Soprintendenza per il Polo Museale fiorentino ha pensato bene di diffidare l'uso "in modo non autorizzato di immagini di opere conservate nei musei statali di Firenze", inviando una lettera formale al Open-source Ticket Request System che è uno strumento grazie al quale dei volontari aiutano la Wikimedia Foundation a rispondere a domande, lamentele e commenti provenienti dall'utenza di wikipedia.
E, si badi bene, che solo per la sezione italiana di Wikipedia è stato deciso tutto ciò, perché, in nessun altro paese al mondo, esiste una normativa che impedisce di fotografare opere che siano pubblicamente visibile ed inserite in contesti paesagistici (si veda la voce su wikipedia "Aiuto:Copyright immagini/Diritto di panorama")...
Un altro duro colpo alla libera circolazione di pensieri ed idee, visti anche i recenti problemi circa siti che pubblicavano opere protette a solo ed unico scopo educativo e didattico, senza alcun scopo di lucro...
Una figura barbina per tutto il sistema culturale Italia.
Con ben poche voci della nostra classe politica che si levino a difendere la libera circolazione di idee, pensieri, opere d'ingegno.
Con l'unico risultato d'apparire un paese "vecchio", dove l'unica forma d'espressione affermata è la gestione della burocrazia...


[ Leggi notizia ] ( 1243 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 804 )
In Silenzio le Urla 
(Edward Munch, L'urlo, 1893 Oslo Munchmuseet)

Non si capisce il motivo,
il perché non si odan sol voci,
spirar tra le fronde d'ulivo,
ma l'urlar dell'anime in croci.

Non s'intende alcuna ragione,
della assenza di colori,
imbrigliati spinti in prigione,
e di mille spenti bagliori.

Non v'è 'na ragione alcuna,
se manca il profumo del mare,
che mille pensieri raduna,
ma dell'acre sentore del sale.

E vi è più e più d'uno motivo,
se non fa' più urlo alcuno,
se tra le fronde affaccia schivo,
chi urlava come nessuno.

E s'intende tanto ragione,
dell'esploder dei mille bagliori,
che crolla come un bastione,
forse spenti tra tanti vapori.

E capisce ragione più d'una,
senza odore avanzare,
deserta è come una luna,
pregno di sapori non pare.

E si capisce ma non s'intende,
d'aver motivo o la ragione,
dell'odor, la luce e le voci,
di nessuno il pensiero pende,
alcuna impartita lezione,
in silenzio urlando atroci.

[ Leggi notizia ] ( 1565 letture )   |  permalink  |  $star_image$star_image$star_image$star_image$star_image ( 3 / 844 )

<<Prima <Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Altre notizie> Ultima>>